social

I migliori vini del Veneto, trionfa Verona, e non solo con l'Amarone

Le etichette premiate con Tre Bicchieri Gambero Rosso 2024, la bibbia per gli appassionati del nettare d'uva

Nel cuore della regione vinicola del Veneto, Verona emerge non solo come una città di storica e culturale rilevanza ma anche come un epicentro di vini straordinari, celebrati a livello internazionale. La guida Vini d'Italia di Gambero Rosso, con il suo prestigioso riconoscimento "Tre Bicchieri" 2024, ha illuminato il palcoscenico enologico, mettendo in luce i vini veronesi che hanno brillato particolarmente quest'anno.

Soave e Custoza: L'Espressione del Terroir

Nel mondo dei bianchi, i vini Soave si distinguono per la loro nitidezza aromatica e un profilo gustativo fine e slanciato, mentre i vini Custoza sorprendono con la loro versatilità, grazie alla ricchezza della piattaforma ampelografica. Quest'ultimi, pur offrendo interpretazioni variegate, non mancano mai di evidenziare la potenza delle colline moreniche del Garda.

Bardolino e Valpolicella: Un Viaggio nel Tempo e nel Sapore

Per quanto riguarda i rossi, la selezione spazia dalle vendemmie più recenti di Bardolino e Valpolicella fino a ritroso nel tempo, esplorando le annate dei bordolesi delle province orientali e culminando con gli Amarone 2013. L'appassimento, strettamente legato all’Amarone, si fa discreto nei Valpolicella Superiore più intriganti, mentre la tecnica vitivinicola esalta il legame con il territorio senza inseguire modelli vincenti predefiniti.

Il Bacino del Garda: Un Incontro di Qualità e Carattere

Dal bacino del Garda emergono risultati notevoli, con i Bardolino che si fanno eco nella qualità indiscutibile e i Chiaretto che mostrano personalità e grinta. La Lessinia, d'altro canto, si afferma sempre più come terra di spumanti di carattere, mentre le colline, patrimonio dell’Unesco, sottolineano la classe dei migliori Prosecco Superiore, che privilegiano la sapidità al residuo zuccherino, guadagnando in piacevolezza e versatilità.

Amarone: L'Anima Vellutata di Verona
L'Amarone della Valpolicella, con la sua ricca palette di aromi e la sua struttura vellutata, continua a incantare gli amanti del vino in tutto il mondo. Con la sua struttura robusta, i suoi aromi intensi e la sua capacità di invecchiamento, continua a essere un simbolo di eccellenza e tradizione.

Bardolino: L'Eleganza Raffinata
Il Bardolino, con la sua freschezza e il suo profilo fruttato, offre un'esperienza di degustazione vivace e rinfrescante, mantenendo un'eleganza e una raffinatezza che lo rendono irresistibile.

Valpolicella: La Versatilità in una Bottiglia
I vini della Valpolicella, con la loro versatilità e la loro gamma di espressioni, da quelli più leggeri e fruttati a quelli più strutturati e complessi, continuano a catturare l'attenzione e il palato dei degustatori.

I vini veronesi premiati dal Gambero Rosso

Il Veneto, una regione che vanta una ricca e storica tradizione vinicola, si distingue nuovamente nella guida "Tre Bicchieri" 2024 del Gambero Rosso, rivelando una selezione di vini che non solo incarnano l'eccellenza enologica ma anche la passione e la dedizione dei vignaioli della regione.Verona: Amarone e Oltre
Verona, conosciuta per la produzione di alcuni dei migliori Amarone della Valpolicella, si conferma come una delle province leader nella produzione di vini di alta qualità in Italia.

VERONA

  • Amarone della Valpolicella 2019 Monte Zovo – Famiglia Cottini
  • Amarone della Valpolicella Barriques 2017 –  Zeni 1870
  • Amarone della Valpolicella Campo dei Gigli 2018 – Tenuta Sant’Antonio
  • Amarone della Valpolicella Cascina San Vincenzo Famiglia Pasqua 2018 – Pasqua
  • Amarone della Valpolicella Cl. 2013 – Bertani
  • Amarone della Valpolicella Cl. 2019 – Allegrini
  • Amarone della Valpolicella Cl. Albasini 2016 – Villa Spinosa
  • Amarone della Valpolicella Cl. Capitel Monte Olmi Ris. 2017 – F.lli Tedeschi
  • Amarone della Valpolicella Cl. Leone Zardini Ris. 2017 – Pietro Zardini
  • Amarone della Valpolicella Cl. Ravazzol Ris. 2013 – Ca’La Bionda
  • Amarone della Valpolicella Cl. Sant’Urbano 2019 – Speri
  • Amarone della Valpolicella Val**zzane 2016 Camerani – Corte Sant’Alda
  • Bardolino Montebaldo V. Morlongo 2021 – Vigneti Villabella
  • Lugana Molceo Ris. 2021 – Ottella
  • Chiaretto di Bardolino Traccia di Rosa 2021 – Le Fraghe
  • Soave Cl. Calvarino 2021 – Leonildo Pieropan
  • Soave Cl. Campo Vulcano 2022 – I Campi
  • Soave Cl. Le Battistelle 2021 – Le Battistelle
  • Soave Cl. Monte Carbonare 2021 – Suavia
  • Soave Cl. Monte Fiorentine 2021 – Ca’Rugate
  • Soave Cl. Monte Grande 2021 – Graziano Prà
  • Soave Sup. Il Casale 2021 – Agostino Vicentini
  • Soave Sup. Roncà Monte Calvarina Runcata 2021 – Dal Cero – Tenuta Corte Giacobbe
  • Valdadige Terra dei Forti Pinot Grigio Rìvoli 2020 – Roeno
  • Custoza Sup. Amedeo 2021 – Cavalchina
  • Custoza Sup. Ca’ del Magro 2021 – Monte del Frà
  • Custoza Sup. Summa 2021 – Gorgo
  • Lessini Durello Brut Nera Ris. 2015 – Fongaro Spumanti
  • Lessini Durello Pas Dosé M. Cl. Cuvée Serafino Ris. 2016 – Dal Maso
  • Valpolicella Cl. Sup. 2020 – Rubinelli Vajol
  • Valpolicella Cl. Sup. 44 Verticale 2020 – Buglioni
  • Valpolicella Sup. Case Vecie 2021 – Brigaldara

Novità e Debutti: Nuovi Arrivi nel Club Esclusivo

Le novità non mancano, con i fratelli Zeni, Mariano Buglioni e la famiglia Rubinelli che fanno il loro ingresso nell'esclusivo club delle aziende premiate, presentando vini dall'eleganza e dinamismo notevoli. Ma ci sono anche nuove scoperte per aziende che già frequentano le premiazioni, come il Pinot Grigio Rivoli dei fratelli Fugatti, il Valpolicella Case Vecie di Brigaldara, la Cuvée Serafino di Dal Maso e l’imperdibile Traccia di Rosa di Matilde Poggi.

VENETO

In questo viaggio attraverso i "Tre Bicchieri 2024" del Veneto, si celebra non solo la qualità e l'eccellenza dei vini della regione ma anche la capacità dei produttori di mantenere viva la tradizione, innovando e sorprendendo anno dopo anno gli appassionati e gli esperti del settore.

  • Cartizze Brut La Rivetta 2022 – Villa Sandi
  • Conegliano Valdobbiadene Rive di Ogliano Extra Brut 2022  – BiancaVigna
  • Montello Colli Asolani Il Rosso dell’Abazia 2019 – Serafini & Vidotto
  • Valdobbiadene Rive di Col San Martino Brut Cuvée del Fondatore Graziano Merotto 2022 – Graziano Merotto
  • Valdobbiadene Rive di Colbertaldo Asciutto Vign. Giardino 2022 – Adami
  • Valdobbiadene Rive di Farrò Extra Brut Particella 232 2022 – Sorelle Bronca
  • Valdobbiadene Rive di S. Pietro di Feletto Brut Ai Boschi XXIII 2022 – Andreola
  • Madre 2021 Italo – Cescon
  • Campo Sella 2019 – Sutto
  • Capitel Croce 2022 – Roberto Anselmi
  • Colli Berici Cabernet Bradisismo 2020 – Inama
  • Colli Euganei Cabernet Borgo delle Casette Ris. 2019 – Il Filò delle Vigne
  • Colli Euganei Rosso Gemola 2017 – Vignalta

La guida "Tre Bicchieri" 2024 celebra la diversità e l'eccellenza dei vini del Veneto, con un focus particolare sui vini di Verona, che continuano a catturare l'attenzione e l'ammirazione degli appassionati di vino e degli esperti del settore in tutto il mondo. Questi vini, con le loro storie uniche e i loro profili distintivi, rappresentano una parte vitale del ricco tessuto enologico della regione e dell'Italia nel suo insieme.
Verona, con la sua ricca tapestry di terroir e la sua dedizione all'eccellenza vinicola, continua a consolidare la sua posizione come una delle regioni vinicole italiane più preminenti. I "Tre Bicchieri" 2024 celebrano non solo i vini ma anche le persone, le storie e la passione che alimentano la creazione di queste straordinarie espressioni del territorio veronese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I migliori vini del Veneto, trionfa Verona, e non solo con l'Amarone
VeronaSera è in caricamento