rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
social

Migliori gelaterie d'Italia: le magnifiche a Verona e in Veneto

Tra i top un maestro gelatiere con bottega in città che da anni crea gusti sorprendenti con materie prime del territorio, il premio innovazione del Gambero Rosso va a Legnago

Tra i gelati più buoni d'Italia c'è la Gelateria Zeno Gelato e Cioccolato di Verona. La Guida del Gambero Rosso che seleziona le migliori realtà artigiane della penisola, le ha assegnato Tre Coni, il massimo punteggio.

Zeno Gelato e cioccolato - Verona

Gelateria artigianale in Via Sant’Alessio a Verona propone ricette semplici e tradizionali utilizzando materie prime reperite direttamente da contadini, casari e viticoltori, uova biologiche di galline allevate a terra in libertà, latte fresco della montagna veronese e frutta secca nazionale come i pistacchi siciliani. Produzione di gelato e cioccolato tradizionale, cioccolatini, cremini, barrette, gelato vegano e gluten free. Oltre che per la selezione degli ingredienti, la firma di Roberto Bonato si contraddistingue per la tecnica, l’eleganza dei gusti e per l’incessante spinta creativa. Da provare: melone e verbena odorosa, l’uva fragola, la pesca bianca Glohaven con fiori di sambuco, il mirtillo dell’Abetone, il ribes nero e maggiorana. Cioccolato e creme in vari gusti e interpretazioni.

Premio Innovazione - Jurri a Legnago

Il prestigioso riconoscimento alla gelateria Jurri di Legnago (VR), per innovazione sia sul prodotto che sul “contenitore". Ecosostenibilità, risparmio energetico e idrico. Nati nel 2003 come piccola gelateria d’asporto, producono gelati di alta qualità. Nel corso degli anni sempre attivi nella ricerca di materie prime di eccellenza, biologiche, naturali e a Km0, per creare sempre un gelato migliore, senza coloranti e conservanti.

Migliori Gelaterie Gambero Rosso 2023 Veneto - Tre coni

  • Verona Zeno Gelato e Cioccolato 
  • Treviso Dassie – Vero Gelato Artigiano;
  • Dolo Gelateria Naturale Scaldaferro;
  • Gazzo Golosi di Natura;
  • Mestre Chocolat;
  • San Giorgio delle Pertiche Pasticceria Marisa;

La guida Gambero Rosso 2023

Destagionalizzare e diversificare: questa la vera sfida del futuro, colta dai professionisti più attenti e che ha spinto le guida ad introdurre il nuovo premio innovazione. È il tempo del gelatiere-imprenditore, un professionista attento alla qualità del prodotto ma capace nello stesso tempo di gestire con grande intelligenza il locale, a cominciare dal personale. Un gelato sempre più “agricolo” ma non per questo meno attento alla tecnologia e ad intriganti mix con altri settori del mondo enogastronomico. Un gelato nel quale natura e scienza costituiscono un binomio sempre più indissolubile. Se da un lato trionfa il ritorno alla terra con grande attenzione al recupero degli scarti, dall’altro si moltiplicano le collaborazioni dei maestri gelatieri con chef, pasticceri, cioccolatieri, nutrizionisti e cantine per dar vita ad una proposta sempre più ampia, per far sì che la gelateria, senza perdere il suo carattere distintivo, allarghi il suo raggio d’azione con un’offerta che copra tutto l’anno.

Sono 493 gli esercizi segnalati con 83 nuovi ingressi nella guida 2023 presentata lunedì al Sigep di Rimini. Aumentano i Tre Coni, sono 64 nell’olimpo delle gelaterie italiane. La Lombardia è al vertice con 14 locali premiati con i Tre Coni seguono il Piemonte e l’Emilia Romagna con 9; il Lazio con 7; il Veneto con 6; la Toscana con 4; Liguria, Campania, Basilicata, Sicilia e Sardegna con 2; Friuli-Venezia Giulia, Marche, Abruzzo, Puglia.

     

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliori gelaterie d'Italia: le magnifiche a Verona e in Veneto

VeronaSera è in caricamento