Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Interviste da salotto: la storia di Sofia rientrata da Londra a causa del Covid-19

La rubrica di Selene Vicenzi che racconta questo periodo di clausura vissuto oltre i confini italiani: dal Londra a Dubai, da Panama a Beirut

 

Questa è la storia di Sofia C., studentessa al King's College London, originaria di Verona. Sofia ha 20 anni, ed ora si trova in quarantena nella casa di famiglia a Padenghe del Garda. Figlia di due illustri medici veronesi, Sofia, quando è scoppiata l'emergenza Coronavirus, si trovava a Londra per motivi di studio, solo il 13 marzo è rientrata in Italia.

A Londra avevo amici di tutto il mondo e tutti  parlavano del Covid-19, riportando - racconta Sofia- l'esperienze dei rispettivi famigliari nei paesi d'origine. Eppure a Londra, non veniva presa alcuna misura di precauzione. Le università rimanevano aperte, come le palestre, i parchi, i locali, non vedevo nessuno girare con la mascherina e mi sentivo osservata quando io stessa la utilizzavo.

In questo video, della Rubrica "Interviste da Salotto", Sofia ci racconta una Londra non preparata, ci racconta come si percepiva l'inizio della pandemia in Inghilterra, e il suo "traumatico" viaggio di ritorno a casa, in Italia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento