La lotteria speciale della Monteverde fa il pieno di solidarietà

Eccezionale adesione alla raccolta fondi per la ripartenza dei servizi dopo il lockdown. Raccolti 30 mila euro

cooperativa sociale Monteverde

 L’appuntamento da segnare in agenda è per venerdì 4 dicembre, alle 10.30. Quando sarà trasmessa in diretta, sulla pagina Facebook della cooperativa sociale Monteverde di Badia Calavena, l’estrazione dei numeri vincenti della lotteria 2020, un’edizione speciale ideata “Per ripartire insieme” dopo il difficile periodo di lockdown. Lo spoglio sarà pure l’occasione per ringraziare la comunità dell’eccezionale risposta con cui ha aderito alla raccolta fondi: sono quasi 15 mila i biglietti distribuiti, per un ricavato di 30 mila euro (11 mila in più dello scorso anno). I numeri vincenti saranno pubblicati sul sito www.monteverdeonlus.it.

«È un risultato per nulla scontato e che ci emoziona molto, perché ci fa toccare con mano la fiducia che le persone ripongono in Monteverde e nei servizi rivolti alla comunità – commenta Giovanni Soriato, presidente della cooperativa –. In quest’anno così ricco di incertezze e difficoltà, la lotteria è stata una scommessa: oltre ad averla posticipata rispetto alla consueta scadenza primaverile, l’abbiamo rilanciata con un numero di biglietti doppio rispetto al 2019, decidendo di credere nella rete di sostenitori creata in questi anni». La risposta è stata sorprendente. I biglietti, distribuiti da un gruppo di volontari incaricati, sono arrivati nelle case di simpatizzanti, familiari, conoscenti e aziende del territorio, che hanno risposto all’appello.

La somma raccolta verrà utilizzata per sostenere la ripartenza della cooperativa, che a causa della pandemia ha dovuto affrontare delle spese impreviste: dalla sanificazione degli spazi dei centri diurni, dei laboratori e degli ambulatori all’acquisto di dispositivi per la protezione individuale, fino all’aumento del numero di giri dei pulmini per accompagnare gli utenti nel tragitto casa-centri diurni. 

«Durante la chiusura delle strutture in primavera abbiamo portato avanti i servizi a domicilio e a distanza, stando vicini alle famiglie con gli strumenti tecnologici e le consulenze mirate; a giugno siamo tornati in presenza, con la necessità di garantire la sicurezza a operatori e beneficiari delle attività della cooperativa – spiega Soriato –. Ci siamo attivati subito con l’Aulss 9 Scaligera, ottenendo l’autorizzazione ad attuare nella nostra sede lo screening sanitario rivolto al personale e agli utenti dei centri diurni, attraverso una nostra infermiera: in questi mesi abbiamo già effettuato oltre 500 tamponi, per contenere il rischio di possibili contagi. La scelta di farli internamente risponde alla nostra idea di sostenibilità: mettiamo al centro le persone, agevolando i processi, e mettiamo al centro anche l’ambiente, evitando lunghi spostamenti di decine di auto (e relative emissioni)».  

Già da alcuni anni Monteverde si è impegnata a sposare e a diffondere i 17 Obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità, sottoscritto nel 2015 dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite.

«Fiducia, dono e reciprocità, cooperazione e investimento nel capitale umano per garantire l’integrazione di tutte le persone, anche quelle con disabilità: sono le cose che sperimentiamo ogni giorno e che ci hanno aiutato a superare questi mesi difficili – conclude il presidente –. Il risultato della lotteria ci dice che la comunità ha riconosciuto la vicinanza concreta della nostra organizzazione nei mesi del lockdown: persino in mezzo alla tempesta abbiamo sempre continuato a pensare al dopo, per non lasciare indietro nessuno».   

I numeri vincenti della lotteria verranno annunciati nel corso della diretta Facebook – che vedrà collegati tutti i beneficiari della cooperativa – e poi saranno consultabili sul sito www.monteverdeonlus.it. In palio 14 premi: quattro viaggi (a Ibiza, Sestri Levante, Sorrento e Rumo, in Trentino, usufruibili nel 2021 con possibilità di modifica della destinazione), dispositivi elettronici (computer, smartphone, tablet, radiosveglie) e utensili (come un decespugliatore).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Covid-19, un grafico divide l'Italia in province: Verona indicata come "zona rossa"

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

Torna su
VeronaSera è in caricamento