Italiani e Black Friday: cosa ne pensano e cosa cercano online

SEMrush ha analizzato le ricerche online correlate all’evento, individuando i prodotti che suscitano maggior interesse

Nato negli Stati Uniti, il Black Friday è ormai un’usanza diffusissima anche in Italia, anche se il periodo degli sconti spesso non coincide con quello statunitense. Prezzi ribassati per un intero weekend, una settimana o, addirittura 10 giorni, tutti aspettano con impazienza questo periodo.

Ma quanto ne sanno a riguardo gli Italiani e cosa cercano di acquistare online? Le risposte arrivano da SEMrush, che ha analizzato le parole chiave correlate a questo evento digitate sui motori di ricerca nell’ultimo anno e dell’item esatto “black Friday” negli ultimi 4.

In Italia fu introdotto per la prima volta nel 2011 dalla americana Apple e, nel giro di pochi anni, hanno iniziato a aderire tutti i negozi e i vari brand. Come c’era da aspettarsi, nei mesi di ottobre e novembre c’è un intensificarsi di ricerche sul tema. Stando a quanto emerge dalla rete, il boom ha avuto inizio nel novembre 2016, che registrò 2.240.000 ricerche, a fronte di una media di 16.345 mensili nel resto dell’anno. Un trend che si è, poi, confermato negli anni successivi, e il 2019 non fa eccezione. Per il mese di novembre, si stima che saranno 5.006.793 le ricerche, mentre negli altri mesi la media è stata di 83.870. Un interesse che è iniziato a manifestarsi già da ottobre, in cui “black Friday” è stato digitato 550.000 volte.

Sebbene sia un’usanza ormai ampiamente diffusa, non tutti ne conoscono il significato o le date. Nell’ultimo anno, la domanda “quando è il black friday” è stata posta ai motori di ricerca con una media di 58.300 volte al mese, così come “quando inizia il black friday” (25.680ricerche al mese in media). Gli utenti che si sono interrogati su “cosa significa black friday” sono stati in media 6.940 al mese. Altro aspetto che gli italiani sembrano aver poco chiaro è la durata, con la query “quanto dura il black friday” digitata in media 15.200 volte al mese, e “quando finisce il black Friday” in media 5.570 volte ogni mese nell’ultimo anno.

Sciolto ogni dubbio su significato e durata, gli utenti quali prodotti hanno cercato in rete, nel tentativo di accalappiare lo sconto migliore? Nella top ten troviamo quasi tutti prodotti di elettronica o di gaming, con la PS4 al primo posto (media ricerche mese 91.810), seguita da Apple Airpods (43.520) e iPhone X (34.180). L’unico prodotto appartenete ad un’altra categoria è Dyson, in sesta posizione con una media di 24.520 digitazioni ogni mese. Che si tratti di strumenti per la pulizia, phon o purificatori d’aria, il brand sembra riscuotere enorme interesse sul web.

In ultimo, la ricerca condotta da SEMrush passa ad analizzare le diverse keyword utilizzate nelle sponsorizzazioni su Google, individuando quali siano le parole chiavi più costose. Sul gradino più alto del podio, troviamo “canon black Friday” la parola chiave più cara in assoluto, con un Costo Per Click (CPC) medio di 24,65 $, seguito da “benetton black Friday” (CPC 4,37 $) e “ovs black Friday” (CPC 3,90 $).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Investimento sui binari: circolazione dei treni sospesa sulla Verona-Bologna

Torna su
VeronaSera è in caricamento