ActionAid pubblica in rete la mappa dei bisogni per aiutare chi è più fragile

Si chiama COVID19Italia.help e aiuta a mette in contatto cittadini e cittadine, associazioni e istituzioni, per trovare informazioni verificate e concrete disponibilità di solidarietà

È online covid19italia.help, la piattaforma comunitaria di attiviste e attivisti volontari sostenuta e promossa da ActionAid. Una mobilitazione di decine di persone che si sono messe a disposizione nelle ultime ore per fare la propria parte nella gestione dell’emergenza italiana del Covid19. Uno sforzo collettivo per dare risposte a chi è più fragile, che ha portato alla creazione in pochi giorni di uno spazio web accessibile, interattivo e aggiornato dove è possibile mettere in contatto cittadini e cittadine, associazioni e istituzioni, trovare informazioni verificate e soprattutto dove i bisogni incontrano le concrete disponibilità di aiuto e solidarietà. Un modo efficace per ritrovare un senso di comunità, anche a distanza dando un aiuto a quanti sono più esposti a condizioni di vulnerabilità nella crisi: persone anziane, persone con patologie croniche, donne che subiscono violenza, persone migranti, bambine e bambini, persone che vivono sotto la soglia di povertà.

COVID19Italia.help

Si tratta di una vera e propria mappa delle iniziative di solidarietà che stanno nascendo giorno dopo giorno, ma allo stesso tempo permette di accedere e diffondere informazioni, dati e notizie utiliAd esempio, nella sezione Segnalazioni della piattaforma è possibile trovare in continuo aggiornamento le raccolte fondi, i servizi e le iniziative solidali, le commissioni e le consegne a domicilio di spesa, farmaci e altro, e di supporti psicologici e legali attivati su tutto il territorio nazionale per informare le persone secondo i loro bisogni. Mappati anche i servizi per i più piccoli, come consegne di libri per l’infanzia, la possibilità di ascoltare storie via telefono.

In situazioni di crisi, le disuguaglianze aumentano - ha dichiarato Elisa Visconti, Responsabile Programmi ActionAid Italia ActionAid è un'organizzazione che lotta per i diritti di tutte e tutti e per creare comunità. Vogliamo fare del nostro meglio per sostenere chi in tutta Italia cerca di rispondere a questa emergenza. Per questo stiamo mappando le esperienze di solidarietà e comunità in tutta Italia. Grazie all’aiuto del nostro staff, delle nostre attiviste e attivisti, dei nostri partner stiamo costruendo una mappa di un’Italia resiliente.

Ogni informazione raccolta, dopo essere stata verificata da un team redazionale di volontarie e volontari, viene accettata e pubblicata, diffusa tramite social e archiviata in opendata. Oltre al sito web, la piattaforma mette a disposizione un gruppo e un profilo FacebookTwitter e Instagram. E un canale informativo su Telegram, anche per ricevere segnalazioni in tempo reale.

La piattaforma COVID19.HELP

La filosofia che guida covid19italia.help  è quella del civic hacking. Fare civic hacking aiuta a trovare soluzioni alternative e creative alle emergenze e ai momenti di crisi utilizzando strumenti digitali e interattivi come gli Open Data. In Italia il progetto più avanzato in questo senso è stato terremotocentroitalia.info che ha aiutato la gestione dell’emergenza causata dello sciame sismico del 2016/2017. In quella occasione centinaia di civic hacker italiani si sono messi a disposizione delle cittadine e dei cittadini colpiti e di chi operava sul campo. L’inedita alleanza per l’Italia tra civic hacker e ong è stata sperimentata da ActionAid che, allora come oggi, si è messa a disposizione per “tradurre” i bisogni della popolazione alla community, facilitare l’uso degli strumenti che venivano messi a disposizione, diffondere e promuovere l’utilizzo della stessa piattaforma, coordinare attiviste e attivisti che vogliono entrare a dare una mano.

Un po' di numeri

Al giorno del lancio il sito contava 60 persone al lavoro volontario. Oggi sono 79. Ad oggi sono 700 le segnalazioni già processate, di cui 450 sono pubblicate sul sito e aperte. Tra queste, per esempio: 85 riguardano servizi di consegna e commissioni a domicilio, 43 attività culturali e ricreative per adulti e bambini, 77 raccolte fondi, 42 iniziative di supporto psicologico, 54 news e info utili. I volontari, inoltre, sono al lavoro giorno e notte per raccogliere bufale e georiferire le segnalazioni. In un solo giorno, il gruppo Facebook ha superato i 1.200 iscritti, oggi sono 1.630. Ci sono 456 iscritti al canale Telegram, 461 follower su Twitter, 501 su Instagram.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi è ActionAid

ActionAid è un’organizzazione internazionale indipendente impegnata in Italia e in 44 Paesi. Collabora con più di 10mila partner, alleanze, ong e movimenti sociali per combattere povertà e ingiustizia sociale. Da oltre 40 anni ActionAid si batte al fianco degli individui e delle comunità più povere e marginalizzate, scegliendo di schierarsi dalla loro parte perché consapevole che per realizzare un vero cambiamento sociale è necessario uno sforzo collettivo di solidarietà e giustizia. Un mondo equo e giusto per tutti: è questa la visione da cui ActionAid trae ispirazione e forza vitale. Per rendere questa visione del mondo una realtà concreta, ActionAid si è data una mission specifica da perseguire nei prossimi 10 anni: lavorare per promuovere e animare spazi di partecipazione democratica e per coinvolgere persone e comunità nella tutela dei propri diritti; collaborare a livello locale, nazionale e internazionale per realizzare il cambiamento e per far crescere l’equità sociale, migliorando la qualità della democrazia e sostenendo così chi vive in situazioni di povertà e marginalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

Torna su
VeronaSera è in caricamento