Buoni spesa per i comuni: Amilon in prima linea con i buoni digitali

Tra le insegne che hanno risposto immediatamente all’appello: "NaturaSì", "Bennet", "Unes" e "Iper La Grande i", che aiuteranno concretamente a far fronte all’emergenza alimentare causata dal Covid-19

Immagine genrica

Amilon, società italiana del gruppo Zucchetti, prima azienda in Italia e in Europa per la distribuzione di gift card e buoni digitali, rafforza il proprio aiuto ai Comuni Italiani supportandoli nell’erogazione di buoni spesa alle famiglie in difficoltà.

L'appello di Amilon

A seguito dell’emanazione dell’ordinanza della Protezione Civile (n.658 - pubblicata in Gazzetta ufficiale il 30 marzo), Amilon aveva immediatamente comunicato la volontà di mettere a disposizione in modo totalmente gratuito la propria tecnologia a comuni e insegne di supermercati per fornire e consegnare in tutta Italia e in via digitale i buoni spesa da destinare ai cittadini più in difficoltà.

Supermercati che aderiscono ai buoni spesa

L’appello di Amilon è stato immediatamente accolto dalle insegne "NaturaSì", "Bennet", "Unes" e "Iper La Grande i", che si sono dimostrate subito collaborative, confermando il proprio impegno concreto nella realizzazione di progetti specifici con lo scopo di raggiungere ancora più capillarmente tutte le amministrazioni comunali.

“Siamo fieri di poter sostenere i nostri partner della GDO in questo momento delicato per tutto il Paese, in cui si rivela l’importanza chiave del digitale, come elemento fondamentale per combattere l’emergenza. I buoni spesa digitali si acquistano in un click, si scaricano subito e possono essere immediatamente inviati via e-mail, messaggio o su WhatsApp. Anche l’utilizzo è immediato, perché si possono spendere in cassa direttamente dallo smartphone. Per questo sono un aiuto davvero concreto e veloce per le famiglie più in difficoltà.” sottolinea Andrea Verri, CEO di Amilon.

Vantaggi dei buoni spesa digitali:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • Metodo sicuro e veloce per distribuire gli aiuti,
  • acquistabili online dai comuni, in totale autonomia,
  • immediatamente utilizzabili: è possibile scaricarli subito dopo l’acquisto, 
  • si possono consegnare tramite email, messaggi, WhatsApp, ecc., in pochi click,
  • si possono stampare per eventuali consegne a mano.
  • Possono essere utilizzati per pagare direttamente in cassa dallo smartphone o tablet, oppure in forma cartacea

Per supportare Comuni e Supermercati nella distribuzione dei buoni spesa, Amilon ha attivato un semplice Modulo di Richiesta dei Buoni Spesa Digitali, da cui i Comuni possono richiedere semplicemente informazioni o ordinare direttamente i buoni, godendo anche delle varie agevolazioni che le insegne di supermercati e ipermercati hanno attivato per contrastare l’emergenza Coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento