Aziende agricole e Covid19: si possono assicurare i lavoratori per la malattia

L’Iniziativa nazionale è proposta da Asnacodi Italia ed è veicolata nel veronese da Condifesa Codive Verona

immagine generiche

Un fondo mutualistico nazionale per aiutare le aziende agricole, i cui lavorato contraggano il virus Covid19. Lo propone ai propri associati Codive Verona, il consorzio di agricoltori per l’assicurazione agevolata in agricoltura, grazie all’iniziativa dell’associazione nazionale dei consorzi di difesa, Asnacodi.

“Grazie al fondo AgroVsCovid19, - spiega Luca Faccioni, presidente di Coldive Verona - versando un modica cifra mensile le aziende agricole potranno tutelare i propri lavoratori, dipendenti e famigliari coadiuvanti, che si ammaleranno di Covid19. E’ prevista l’erogazione di una diaria giornaliera che varia a seconda della formula di adesione prescelta e a seconda che il malato debba rimanere in quarantena o debba essere ricoverato. Nel malaugurato caso che il malato dovesse entrare in terapia intensiva verrà riconosciuta una indennità forfettaria aggiuntiva”.

Il Fondo AgroVsCovid19, nasce nel 2020 ed è un fondo mutualistico, quindi non ha scopo di lucro, e l’adesione è riservata a tutti gli associati del sistema Asnacodi Italia.

Come funziona il Fondo AgroVsCovid19

L’azienda aderisce all’iniziativa versando una quota una tantum di tre euro. Decide quindi a quale tipologia di Fondo aderire e versa un importo mensile variabile tra i 6 e gli 11 euro per collaboratore da assicurare contro il Covid19. Ogni persona eventualmente contagiata riceverà una diaria giornaliera variabile tra i 20 e i 40 euro al giorno in caso di quarantena. Se l’ammalato necessita di ricovero la diaria giornaliera sale ad una cifra variabile tra i 50 e i 100 euro, a cui va aggiunto un importo una tantum tra i 1.500 e i 3.000 euro nel caso di ingresso in terapia intensiva. Nel caso più sfortunato, quello del decesso, il fondo rimborsa una somma variabile tra i 50mila e i 5mila euro a seconda del tipo di copertura scelto e dell’età del lavoratore. Dato che si tratta di un fondo mutualistico, le quote versate dalle imprese che sono non sono state utilizzate per corrispondere gli aiuti solidali, saranno trasferite al mese successivo e andranno a ridurre le quote di iscrizioni dovute dalle imprese.

“L’iniziativa è indubbiamente meritevole di attenzione” – dichiara il Presidente di Codive Luca Faccioni – “da parte di noi tutti visto il momento molto difficile che stiamo attraversando. Essendo un Fondo Mutualistico è importante che l’adesione sia condivisa dal maggior numero di persone, considerando che il Fondo mutualistico paga entro le disponibilità economiche del fondo stesso. Abbiamo provveduto prontamente ad informare i nostri associati sull’iniziativa. Gli uffici di CODIVE sono a disposizione degli associati sia per fornire chiarimenti che per aderire all’iniziativa”.

Il Presidente conclude informando che questa è sola la prima di una serie di iniziative del sistema Asnacodi Italia, con l’intenzione di fornire sempre più sostegno alle aziende agricole italiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Cosa (si può) fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 gennaio 2021

Torna su
VeronaSera è in caricamento