rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Scuola

Istituti per geometri da record, boom di pre-iscrizioni soprattutto in provincia

Registrato nei quattro istituti di Verona e provincia un incremento del 26% rispetto all’anno scorso, arrivando a quota 238 domande: «Sempre più, ragazzi e genitori stanno riscoprendo il valore dell’istruzione tecnica e le opportunità professionali che questo percorso di studi garantisce»

Trend in costante aumento: le pre-iscrizioni agli Istituti C.A.T scaligeri crescono di anno in anno. E nei quattro istituti di Verona e provincia (Cangrande della Scala, Dal Cero di San Bonifacio, Calabrese – Levi di San Pietro in Cariano e Silva – Ricci di Legnago) si registra un +26% di pre-iscrizioni rispetto all’anno scorso, arrivando a quota 238 domande. Un dato significativo che conferma l’interesse dei giovani per la formazione tecnica e per le nuove opportunità professionali offerte dalla filiera delle costruzioni. Soprattutto in provincia, dove è stato registrato un boom di richieste che potrebbe portare, in alcuni Istituti, ad aumentare il numero di classi rispetto allo scorso anno.

«I numeri degli iscritti ai C.A.T. sono in costante aumento – sottolinea Fiorenzo Furlani, presidente del Collegio Geometri di Verona – e questo rappresenta una grande soddisfazione per noi e un successo per un’offerta formativa al passo con i tempi che offre un accesso diretto e qualificato al mondo del lavoro. Sempre più, ragazzi e genitori stanno riscoprendo il valore dell’istruzione tecnica e le opportunità professionali che questo percorso di studi garantisce. In più, come Collegio ci siamo messi a disposizione dei cittadini e abbiamo lavorato a favore della comunità e del territorio intervenendo in prima persona. Con il nostro impegno abbiamo cambiato anche la percezione della nostra categoria: è emerso quanto la nostra professione sia necessaria e innovativa. Il mercato del lavoro è alla costante ricerca di figure tecniche professionalizzate, tra cui quella del geometra, una professione che negli anni ha visto una grande evoluzione anche nell’utilizzo delle nuove tecnologie. Una carta vincente che influisce nelle scelte dei giovani».

In città salgono a quota 158 le pre-iscrizioni al Cangrande della Scala, rispetto alle 126 dello scorso anno. Nei tre Istituti della provincia, Silva-Ricci di Legnago, Calabrese-Levi di San Pietro, Dal Cero di San Bonifacio, si è passati dalle 64 domande di febbraio 2021 alle 80 di quest’anno.

«Gli Istituti C.A.T. veronesi registrano una crescita dei pre-iscritti in città, ma soprattutto in provincia – spiega Nicola Turri, consigliere delegato per la Scuola e l’Orientamento del Collegio Geometri di Verona –. Un risultato che premia il grande impegno messo in campo dal Collegio a favore dell’orientamento scolastico dei ragazzi. Siamo orgogliosamente soddisfatti del cammino fatto in questi anni poiché si è finalmente capito quanto la professione del geometra sia dinamica, in continua evoluzione e immediatamente spendibile nel mondo del lavoro. Offre opportunità di impiego in ambiti molto diversi e rappresenta una certezza anche dopo un biennio segnato dalla pandemia e dalle insicurezze».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituti per geometri da record, boom di pre-iscrizioni soprattutto in provincia

VeronaSera è in caricamento