menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tumore - immagine d'archivio

Tumore - immagine d'archivio

Campagna di prevenzione tumori testa-collo: visite gratuite in ospedale anche a Verona

Anche a Verona il progetto "Tieni la testa sul collo. Un controllo può salvarti la vita"

"Tieni la testa sul collo. Un controllo può salvarti la vita" è un’iniziativa promossa dall’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (AIOCC) con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sui tumori testa- collo.

L’iniziativa, che si inserisce nell’ambito della più ampia Make Sense Campaign, prevede il coinvolgimento del pubblico attraverso visite gratuite, infopoint e convegni presso i Centri ORL di strutture ospedaliere.  

Anche l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona aderisce a questa iniziativa con visite gratuite che si svolgeranno il giorno venerdì 20 settembre dalle 8.30 alle 13.30 presso il reparto di Otorinolaringoiatria, al Polo Confortini Ospedale Borgo Trento (Piazzale A. Stefani, 1 – Verona).  È già possibile effettuare la prenotazione telefonica, disponibile fino al giorno precedente, utilizzando il numero: 045 8122328.

«Circa 30 Centri specialistici di tutta Italia apriranno le porte al pubblico per favorire una cultura della prevenzione e della diagnosi tempestiva nel trattamento dei tumori testa-collo – sottolinea il Prof. Valentino Valentini, Presidente AIOCC (Associazione Italiana Oncologia Cervico Cefalica). Anche a Trieste, Trento, Padova, Verona, Modena, Bologna, Reggio Emilia, Pesaro-Fermo-Fano, Roma e Latina sarà possibile ricevere informazioni, effettuare uno screening gratuito e ricorrere, laddove richiesto, all’ausilio di uno specialista. I sintomi dei tumori della testa e del collo sono spesso insidiosi perché confusi con normali manifestazioni quali: gonfiore al collo, deglutizione dolorosa o faticosa, naso chiuso da una narice e/o sanguinamento dal naso, raucedine persistente, mal di gola e o bruciore alla lingua, lesioni orali e/o rosse o bianche nel cavo orale. In presenza – conclude il Prof. Valentini – di uno di questi sintomi che perdurano per almeno tre settimane, non bisogna perdere tempo e andare subito dal medico per un consulto: un controllo ed una diagnosi precoce possono salvare la vita».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

  • Casa

    Bollette luce e gas: come ottenere la rettifica

  • Formazione

    Quali sono le soft skills più richieste nel 2021? Come apprenderle

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento