La lotta al diabete arriva nelle farmacie veronesi per il "DiaDay"

«La gestione del diabete - spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona - richiede un’attenzione costante da parte del paziente e dei suoi familiari o assistenti»

Misurazione della glicemia

Attenzione ai pazienti che sono già affetti dal diabete. È questa la novità dell’edizione 2019 del “DiaDay” la campagna di prevenzione sanitaria a cura di Federfarma che si svolgerà nelle farmacie aderenti dall’11 al 16 novembre. I farmacisti saranno a disposizione di tutti coloro che sanno già di essere affetti dalla malattia e grazie alla somministrazione di un questionario l’attenzione sarà puntata sull’aderenza alla terapia da parte del paziente. Verrà evidenziato il grado di aderenza alla terapia, ovvero in quale misura il paziente assuma correttamente i farmaci nel modo, nel tempo e nella posologia, intervenendo quindi con consigli per migliorare l’aderenza, che comunque significa anche adottare uno stile di vita coerente con la patologia.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità  sottolinea l’importanza della corretta assunzione dei farmaci sottolineandone l’importanza sanitaria e anche economica: «La scarsa aderenza alle terapie croniche compromette gravemente l’efficacia del trattamento, caratterizzandosi come un elemento critico per la salute della popolazione, dal punto di vista della qualità di vita e dell’economia sanitaria. L’aderenza è un importante “modificatore” dell’efficacia dei sistemi sanitari. Aumentare l’aderenza terapeutica può avere un impatto sulla salute della popolazione molto maggiore di ogni miglioramento di specifici trattamenti terapeutici».

«Molto spesso il paziente diabetico fatica, soprattutto se anziano, a seguire la prescrizione del medico curante. - spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona - La farmacia è il luogo ideale per questo tipo di controllo grazie al contatto diretto e quotidiano con i soggetti a rischio. La gestione del diabete richiede un’attenzione costante da parte del paziente e dei suoi familiari o assistenti. La qualità della vita di un soggetto “aderente” alla terapia è notevolmente più elevata rispetto a chi non se ne cura e certo non comprende quale sia il rischio che corre: le complicanze del diabete possono essere veramente gravi. In questa settimana di controlli realizzata da Federfarma le farmacie della provincia di Verona che hanno aderito a questa campagna sono un centinaio e sono identificabili da una locandina esposta al pubblico. Nella campagna “DiaDay”, l’obiettivo è aiutare i pazienti diabetici a seguire la terapia offrendo loro nozioni sull’assunzione dei farmaci, ma anche sulla dieta e sui corretti stili di vita che sono determinanti nell’affrontare al meglio la patologia».

«L’importanza di questa campagna – osserva Nadia Segala, vicepresidente di Federfarma Verona – emerge in tutta la sua rilevanza se si considera che gli studi dimostrano che la mancata aderenza alla terapia costa al Sistema Sanitario Nazionale oltre sette miliardi di euro all’anno, tra mancata attività di prevenzione e spese di ospedalizzazione, con il raddoppio dei costi sociali per il trattamento del diabete, l’aumento medio di circa 6 giorni all’anno di assenza dal lavoro ed una crescita del 30% della mortalità riconducibile a questa patologia. Un così significativo discostamento nell’aderenza alla terapia prescritta, si verifica soprattutto quando il trattamento antidiabetico è più complesso, segnatamente nei confronti della terapia insulinica rispetto a quella assunta per via orale. Si tratta quindi di costi assai rilevanti, non solo in termini di salute per i singoli pazienti, ma anche per le collettività, che deve così affrontare un duplice danno, in termini di salute pubblica e di costi aggiuntivi da sostenere».

Corretti stili di vita

Il peso ideale da tenere sotto controllo insieme al giro vita e all’indice di massa corporea sono elementi importanti per inibire numerose patologie tra cui anche il diabete. Per allontanare lo spettro dell’obesità è utile ricordare la riduzione della quantità di cibo, l’importanza di una dieta ricca di fibre e l’abbandono di una vita sedentaria in favore di esercizio fisico, non necessariamente sport intenso: anche una semplice passeggiata al giorno può aiutare a mantenere peso forma e salute.

In Italia quest’anno sono oltre 5.000 le farmacie aderenti a Federfarma che partecipano alla settimana di prevenzione del diabete. DiaDay 2019 che si svolge in occasione della Giornata Mondiale della Lotta al diabete del 14 novembre gode del patrocinio di FOFI, FNOMCEO, AMD, SID, UTIFAR, FENAGIFAR, CITTADINANZATTIVA e AILD.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

  • Tamponamento tra auto e tir, sei feriti: uno è grave. Coinvolti due bambini

Torna su
VeronaSera è in caricamento