Martedì, 22 Giugno 2021
Salute Via Carlo Gianella

Aperto all'ospedale di Legnago il nuovo ambulatorio ORL Pediatrico

È dedicato ai minori di 15 anni e specializzato sulle patologie infantili di pertinenza otorinolarinoiatrica, quali le affezioni adenotonsillari, ostruttive o infiammatorie, i disturbi respiratori del sonno (OSAS), le otiti acute e croniche, i disturbi uditivi

Il Maters Salutis di Legnago - Immagine d'archivio

Presso l’ospedale Mater Salutis di Legnago è stato istituito l’ambulatorio ORL Pediatrico, dedicato ai minori di 15 anni. L’ambulatorio è dedicato alla patologie infantili di pertinenza otorinolarinoiatrica, quali le affezioni adenotonsillari, ostruttive o infiammatorie, i disturbi respiratori del sonno (OSAS), le otiti acute e croniche, i disturbi uditivi. Alcune di queste problematiche sono esclusive dei bambini, altre si manifestano in forme differenti rispetto alla popolazione adulta e molte necessitano di un approccio tempestivo per prevenire alterazioni e deficit destinati a ripercuotersi nel tempo. A tal fine, elemento fondamentale è rappresentato dalla collaborazione multidisciplinare, ormai consolidata presso il presidio ospedaliero di Legnago, con specialisti di altre branche (Pediatria, Pneumologia, Foniatria, Odontoiatria).

Particolare attenzione viene prestata alle problematiche ostruttive e ai relativi disturbi respiratori nel sonno. In pazienti selezionati viene effettuato lo studio polisonnografico, che consiste nella registrazione strumentale degli eventi respiratori notturni, inclusa l'ossigenazione del sangue, gli sforzi respiratori e le pause caratterizzate da ventilazione assente o ridotta. La quantificazione di questi eventi consente un’indicazione chirurgica all’adenotomia e alla tonsillectomia più rigorosa rispetto alla sola valutazione clinica e sintomatologica, riducendo il rischio di interventi non necessari. È infatti un imperativo etico e un atto di estrema responsabilità avviare un piccolo paziente al tavolo operatorio solo se assolutamente necessario, sulla base di dati oggettivi.

Quando l'asportazione delle tonsille si rende indispensabile, presso l’UOC di Otorinolaringoiatria, diretta dal Dottor Francesco Fiorino, si utilizzano tecniche chirurgiche che limitano i fastidi postoperatori, grazie all’utilizzo di strumenti a radiofrequenze che lavorano a basse energie, generando temperature nettamente più contenute rispetto ai tradizionali elettrocoagulatori.

Grande attenzione è posta anche nella diagnosi precoce delle sordità mediante screening uditivo neonatale e diagnostica audiologica infantile, in stretta collaborazione con la Pediatria e il servizio di Foniatria. Nel sospetto di ipoacusia, viene programmato un approfondimento audiologico in rapporto all’età e alle esigenze cliniche. La deprivazione uditiva non diagnosticata nei primi mesi di vita produce danni gravi e in gran parte irreversibili nell’apprendimento e nello sviluppo percettivo e cognitivo dei bambini. L’identificazione precoce dei disturbi dell’udito consente un tempestivo inquadramento clinico e un trattamento riabilitativo precoce mediante protesi acustiche o, in casi specifici, l’applicazione chirurgica di impianti uditivi.

Le visite presso il nuovo ambulatorio ORL Pediatrico vengono effettuate il mercoledì, dalle ore 8:30 alle 13:30, presso l’area dei Poliambulatori, prenotando al CUP con impegnativa del medico curante.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperto all'ospedale di Legnago il nuovo ambulatorio ORL Pediatrico

VeronaSera è in caricamento