rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Salute Centro storico / Piazza Bra

Al via la disinfestazione straordinaria a Verona per contrastare il virus West Nile

Partirà mercoledì 12 settembre in città il piano straordinario di disinfestazione delle zanzare voluto dalla Regione Veneto anche per Verona dopo i casi di contagio da virus West Nile

Da domani, mercoledì 12 settembre, per due settimane d’intervento, partirà anche a Verona il piano straordinario di disinfestazione delle zanzare, disposto dalla Regione Veneto per arrestare il diffondersi del virus West Nile.

Verona è uno dei 9 Comuni ad avere la priorità di intervento sul territorio, in quanto riconosciuto in classe 1, ossia la fascia di chi ha registrato più di 2 contagi. La Regione, infatti, ha stanziato fondi per 500 mila euro per coprire le spese che un centinaio di enti locali in Veneto dovranno sostenere per la disinfestazione straordinaria, trattamenti che dovranno partire dalle aree più colpite, ossia i territori corrispondenti alle Ulss 5 Polesana, 6 Euganea e 9 Scaligera, per poi estendersi in una seconda fase là dove il fenomeno si è rivelato più lieve.

I trattamenti, saranno sia di tipo larvicida che adulticida. Il primo interesserà i tombini stradali e i fossati, in particolare quelli situati nelle vicinanze di abitazioni e aree residenziali; quello adulticida, invece, si estenderà ad aree sensibili, come ad esempio parchi pubblici, scuole, aree verdi attrezzate, case di riposo ed eventuali altri siti individuati dal Comune.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la disinfestazione straordinaria a Verona per contrastare il virus West Nile

VeronaSera è in caricamento