menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Adoces con Manuela Lanzarin

Adoces con Manuela Lanzarin

Nuova campagna per la donazione di midollo e del cordone ombelicale

L'hanno lanciata l'Associazione Donatori Cellule Staminali (Adoces) e la Regione Veneto e sfrutterà opuscoli, materiali cartacei, i social e anche un gioco online per diffondere informazioni

Forti di numeri da primato a livello nazionale, ma non per questo appagate, l'Associazione Donatori Cellule Staminali (Adoces) e Regione Veneto hanno lanciato una nuova campagna di informazione e sensibilizzazione per avvicinare le persone, soprattutto i giovani, alla donazione del midollo osseo e del cordone ombelicale.

La campagna sfrutterà opuscoli, materiali cartacei e i social per diffondere informazioni attraverso le strutture ospedaliere e territoriali. Il lavoro sarà coadiuvato anche da un gioco, StemCellsGame, scaricabile gratuitamente collegandosi al sito www.adocesfederazione.it, che consentirà di partecipare anche a un concorso a premi.
E per la formazione dei volontari delle associazioni sono stati organizzati tre corsi di aggiornamento: ad Adria, a Rovigo e a Verona al Centro trapianti midollo osseo, che è anche centro di riferimento per i trapianti e i prelievi ai donatori veneti trovati compatibili.

Abbiamo finanziato e sostenuto con convinzione questa bella iniziativa - ha detto l'assessore regionale alla salute Manuela Lanzarin - perché "donazione" è una parola magica che, in sanità, significa vita, sia che si tratti di un organo, che di cellule come in questo caso, che di sangue. La grande generosità da sempre espressa dalla gente veneta ha anche bisogno di informazione e accompagnamento verso una scelta consapevole per accrescere, se ancora ciò fosse possibile, la propria incisività. Le donazioni sono un settore straordinario, dove si compenetrano le grandi capacità cliniche dei nostri sanitari e ricercatori, l'azione costante e mai doma delle associazioni di volontariato, la generosità delle persone che donano e delle famiglie che acconsentono all'espianto nel caso della donazione di organi. Si chiama integrazione socio sanitaria: quella caratteristica tutta veneta basata sulla capacità di organizzare un welfare a 360 gradi, dove aspetti sanitari e sociali sono trattati come una cosa sola. Ogni adesione in più alla donazione è una vittoria.

ADOCES LANZARIN CON ALICE BANDIERA-2
(Manuela Lanzarin con Alice Bandiera di Adoces)

Il Registro Italiano Donatori Midollo Osseo in Veneto conta 64.595 donatori iscritti e quelli effettivi (che hanno già donato) sono 864, ciò significa che 1 donatore su 74 è giunto alla donazione. L'attività di prelievo dei donatori viene eseguita dal Dipartimento di Medicina Trasfusionale e Centro Trapianti Midollo Osseo di Verona, che è anche centro di riferimento per i trapianti allogenici dei pazienti del Veneto ed extraregionali.
Il sangue del cordone ombelicale è un'altra fonte importante di cellule staminali emopoietiche impiegate nei trapianti e, più recentemente, anche per la produzione di farmaci. Le banche attive in Veneto sono tre: Padova, Treviso e Verona. In tutti i punti nascita della regione è possibile donare il sangue cordonale e tutte le neomamme, se idonee, possono farlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento