rotate-mobile
Politica

Zaia: "La gente non ne pu pi, il Nord boccheggia"

Il presidente del Veneto intervistato da Repubblica commenta la querelle tra Tremonti e Maroni

Nessun caso di "lesa maestà". Né vinti, né vincitori. "Tremonti è l'uomo dei conti e nessuno li conosce meglio di lui. Ma Maroni ha fatto bene a porre il problema, si è fatto interprete delle richieste delle nostre terre". Il governatore del Veneto Luca Zaia, in un intervista a Repubblica, interviene nel botta e risposta tra il ministro dell'Economia e il titolare dell'Interno sulla riforma fiscale e dice: "in questo momento bisogna rischiare un po'. La gente, soprattutto al nord, ne ha le tasche piene. Il Veneto ha cinque milioni di abitanti, il 10% della popolazione. Siamo la regione delle partite Iva (una ogni sette abitanti). Ma oggi un giovane va dal commercialista per aprire una partita Iva, arriva lì, chiede la cartelletta e va via...". La Lega, prosegue, "guarda solo al Nord, che è boccheggiante".

Luca Zaia poi si sofferma sul Fisco. "La riforma fiscale - afferma - è sempre stata nel programma condiviso da Lega e Pdl. Da governatore del Veneto non ho nessuna sfiducia in Tremonti, senza di lui l'Italia avrebbe fatto la fine della Grecia. Ma allo stesso tempo dico che bene ha fatto Maroni a chiedere più coraggio. L'obiettivo - spiega l'esponente leghista - deve essere quello per cui a nessuno convenga più evadere le tasse. La gente è pronta. Gli imprenditori veneti mi dicono 'dateci un'aliquota fissa, poi se evadiamo ci mettete in galera e chiudete l'azienda'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: "La gente non ne pu pi, il Nord boccheggia"

VeronaSera è in caricamento