Politica Centro storico / Piazza Bra

Zaia: «Non è che il Sud, senza l'autonomia del Veneto, se la passi bene»

Il presidente regionale non indietreggia sull'autonomia e assicura che continuerà a bussare alla porta di Palazzo Chigi per ottenerla

Luca Zaia

Quando parla di autonomia, Fassina sembra un disco rotto. Per parlarne seriamente dovrebbe spiegarci come mai le cose al Sud vanno tanto male da decenni, ma l'autonomia non c'è ancora.

Sull'autonomia, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha risposto all'esponente di Leu Stefano Fassina ed anche ai giornalisti che oggi, 20 agosto, lo hanno interrogato anche su questo argomento. «Invece di parlare a vanvera di secessionismo - ha aggiunto Zaia, rivolgendosi sempre a Fassina - dovrebbe provare a darci una spiegazione rispetto al fatto che migliaia di cittadini del Sud sono obbligati a fare le valige per andare a curarsi e che ci sono intere comunità dove si è abdicato al ruolo pubblico della sanità. Ce lo deve spiegare, o deve tacere, dal momento che, purtroppo aggiungo io, l'autonomia non c’è ancora e quindi si dovrebbe immaginare che i motivi delle difficoltà del sud siano altri. La verità è che l'autonomia significa responsabilità degli amministratori e che qui c'è qualcuno che vuole legittimare la mala gestio».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: «Non è che il Sud, senza l'autonomia del Veneto, se la passi bene»

VeronaSera è in caricamento