Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Corso Cavour

La risposta della Lega al comunicato congiunto: "Votando Tosi, voterete per il PD"

Paolo Partenoster, segretario provinciale per il Carroccio, risponde alla nota redatta dal primo cittadino scaligero e da Alessandra Moretti, dove si denunciava l'assenteismo di Luca Zaia ai dibatti pubblici

Con un comunicato congiunto, Flavio Tosi e Alessandra Moretti, hanno chiesto al governatore Luca Zaia di uscire allo scoperto in un confronto pubblico e, com'era del resto prevedibile, l'ondata di polemiche non ha tardato ad arrivare. 
Il quotidiano L'Arena riporta le dichiarazioni del segretario provinciale della Lega Nord Paolo Partenoster, che vede all'orizzonte una possibile alleanza tra i due e mette in  guardia gli elettori: "Dando il vostro appoggio alla Lista Tosi irrimediabilmente voterete per il PD consegnando la nostra regione nelle mani di chi non farà altro che distruggere quanto di buono è stato fatto in questi cinque anni di governo Zaia". Proprio dal Partito Democratico, e per bocca della stessa Moretti, arrivano le prime smentite, definendo le ipotesi dell'esponente del Carroccio come "dietrologie senza fondamento". Lo stesso Tosi, a margine della presentazione del suo programma avvenuta sabato, aveva già affermato che il comunicato congiunto emesso con la candidata del PD aveva il solo scopo di denunciare "l'indisponibilità di Zaia a confrontarsi faccia a faccia". 
Del resto, L'Arena riporta le dichiarazioni dell'ufficio stampa tosiano emesse ieri dove "si fa notare che lo scandalo non è il comunicato congiunto di due candidati, ma il fatto che il presidente uscente ogni volta che può continua a rifiutare veri confronti con gli altri. Un esempio? Il dibattito nei giorni scorsi promosso dagli industriali di Belluno e quello di martedì prossimo a Ca' Foscari in cui Zaia chiede di intervenire con la formula delle audizioni individuali". Se ancora non bastasse, lo stesso primo cittadino ha negato, sempre sabato come riporta il giornale veronese, la possibilità di allargare il proprio giro di alleanze al PD per governare il Veneto: "In Comune ho la stessa maggioranza, con gli stessi numeri, con cui ho vinto nel 2012... Se si sa colloquiare correttamente con la propria maggioranza non c'è bisogno di cambiarla". 
Paternoster però non sembra essere disposto all'ex compagno di partito: "Quello che leggo sui giornali non mi stupisce, all'indomani della presentazione del programma tosiano i cittadini veronesi e veneti non possono che evincere quanto sia forte l'alleanza che Alessandra Moretti e Flavio Tosi hanno stretto, arrivando addirittura a firmare un comunicato per lamentarsi di un inesistente assenteismo di Zaia. Ogni luogo è utile per far sapere la propria opinione e il presidente è quotidianamente sul territorio veneto per affrontare problematicità e dare risposte. Mi risulta inoltre che già nei prossimi giorni il governatore parteciperà a ben tre dibattiti pubblici con gli altri candidati. Mi chiedo quindi cosa abbia da lamentarsi l'asse Tosi-Moretti? L'alleanza stretta è ormai sotto gli occhi di tutti e sempre più interessata a colpire il presidente Zaia". Paternoster poi chiude con un appello indirizzato agli elettori scaligeri, in particolare a "chi non ha mai votato la sinistra". "Fate attenzione - afferma il segretario della Lega Nord sulle pagine de L'Arena - perché questa volta potrebbe essere la vostra prima volta poiché votando Tosi, voterete per il Pd consegnando la regione a chi non farà che distruggere quanto di buono è stato fatto dal governo Zaia". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La risposta della Lega al comunicato congiunto: "Votando Tosi, voterete per il PD"

VeronaSera è in caricamento