Indagini sul "caso Balotelli", Comencini: «Verona è stata ingiustamente infangata»

«Le indagini della polizia sul coro contro Balotelli hanno stretto il cerchio attorno a una sola persona che tra l’altro non appartiene a nessun gruppo di ultras e non è nemmeno un simpatizzante dell’Hellas», ha dichiarato il consigliere e deputato della Lega Vito Comencini

L'Onorevole della Lega Vito Comencini

«Le indagini della polizia sul coro contro Balotelli hanno stretto il cerchio attorno a una sola persona, che tra l’altro non appartiene a nessun gruppo di ultras e non è nemmeno un simpatizzante dell’Hellas. Verona è stata ingiustamente infangata a livello nazionale. I rappresentanti politici e i media che hanno cavalcato la bufala del coro dovrebbero chiedere scusa alla città e ai suoi tifosi». Lo afferma il deputato veronese e consigliere comunale della Lega Vito Comencini.

«Gli accertamenti della polizia smentiscono inoltre la FIGC, - ha quindi aggiunto il consigliere leghista Vito Comencini - che inizialmente si era affrettata a chiudere per una giornata il settore Est. Un grave errore che ha contribuito a mettere alla gogna un’intera città. Chiedo venga fatta chiarezza fino in fondo - ha poi concluso l'On. Vito Comencini - e che vengano presi i dovuti provvedimenti nei confronti di chi ha sbagliato, innescando la macchina del fango nei confronti dei veronesi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento