menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cantiere dei lavori in Via Albere

Il cantiere dei lavori in Via Albere

Lavori al centro sportivo di Via Albere, PD: «Nodi di viabilità da sciogliere»

Ruspe al lavoro al centro sportivo dell'ex area Glaxo per realizzare un progetto avviato mediante il Piano Casa. I consiglieri dem: «Sono necessari altri 57 posti auto in aggiunta ai 120 esistenti»

Diversi cittadini hanno segnalato ruspe al lavoro al centro sportivo dell'ex area Glaxo di Via Albere, a Verona, all'altezza della Prima Traversa Spianà. Dagli approfondimenti fatti dai consiglieri del Partito Democratico risulta in corso un progetto, avviato mediante Piano Casa, per la riqualificazione della struttura sportiva (attualmente consistente in campi da paddle, beach volley, calcio a 5 e calcio 7) in una nuova struttura biosostenibile comprendente anche due piscine a laguna all'aperto rispettivamente da 1.170 metri quadrati per adulti e da 150 metri quadrati per bambini. Ed è previsto anche un servizio di bar-ristorante che occuperà altri 1.000 metri quadrati. Il tutto dovrebbe entrare in funzione già a maggio 2021.
La superficie territoriale dell'area misura 49.077 metri quadrati ed il progetto prevede di impermeabilizzare 16.687 metri quadrati così suddivisi: edifici 4.603 metri quadrati; campi coperti 3.619 metri quadrati; area piscina e idromassaggi 1.338 metri quadrati ed altre superfici pavimentate 7.127 metri quadrati.

cartello lavori via albere verona-2
(Il cartello del cantiere)

«Risulta in corso la predisposizione di una convenzione con il Comune per garantire a tutti l'accessibilità della piscina - hanno commentato il consigliere comunale PD Federico Benini, il consigliere PD in terza circoscrizione Sergio Carollo ed il segretario del terzo circolo PD di Verona Riccardo Olivieri - Avere a disposizione una nuova oasi verde con piscina sarebbe una buona notizia per tutta la circoscrizione che con la chiusura del Couver e delle piscine Lido è rimasta prima di aree di sfogo per l'estate. Peccato che l'amministrazione non abbia ritenuto di condividere questa progettualità in commissione o in circoscrizione. È vero che il Piano Casa regionale passa sopra alle nostre teste ma il Comune ha comunque altri margini di manovra. Una questione cruciale sarà infatti data dall'aspetto viabilistico: dai circa 16 veicoli ogni ora attuali, il traffico in zona è destinato a sestuplicare fino ad un massimo di 100 veicoli ogni ora. I progettisti calcolano necessari altri 57 posti auto in aggiunta ai 120 esistenti. La capienza massima del nuovo centro sarà infatti di 500 utenti, a cui vanno aggiunte 25 unità di personale. Si calcola che solo 25 utenti su 500 arriveranno con i mezzi pubblici che servono questa zona poco e male. La società proponente, la Bio Campus Sporting, prevede quindi di predisporre un servizio di bus-navetta privato capace di soddisfare fino a 250 utenti. Sono previsti inoltre 78 posti bici e 24 posti moto. Tale soluzione progettuale sarebbe in grado di soddisfare la domanda di mobilità di 755 persone. Siamo interessati a discutere del progetto, ci auguriamo che l'amministrazione anche stavolta non si chiuda a riccio».

pianta lavori via albere verona-2
(La piantina del progetto)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento