menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Veronafiere, da Zaia e Riello i complimenti a Danese che affronta le prime grane

Nel corso della prima assemblea il presidente ha dovuto subito affrontare la richiesta del Comune di ridurre i compensi dei vertici dell'ente fieristico, pratica già messa in atto nelle altre partecipate

Voglio fare le mie congratulazioni a Maurizio Danese per l’elezione di oggi a presidente di Veronafiere. Sono certo che saprà dimostrare la sua esperienza e la sua competenza in un incarico prestigioso in un ente che per questa regione ha un’importanza fondamentale”.
Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta l’elezione di lunedì di Maurizio a nuovo Presidente di Veronafiere.
“La Regione crede con forza nel ruolo di Veronafiere, che è una piattaforma di promozione e scambio commerciale per diversi settore e soprattutto rappresenta un volano strategico per Verona e per l’intera regione”.
“Ringrazio il presidente Riello per l’ottimo lavoro svolto in questi anni - conclude Zaia - e gli faccio i miei più auguri di buon lavoro per i nuovi incarichi che andrà a ricoprire.”

Anche il presidente della Camera di Commercio di Verona, Ettore Riello, si è espresso sulla nomina: "Questa crisi che ci ha attanagliati negli ultimi anni ha, se non altro, ha avuto un risvolto positivo: imprenditori e amministratori locali hanno iniziato a parlarsi, a collaborare, ad aiutarsi vicendevolmente per continuare a svolgere il proprio ruolo di servizio all’economia e alla comunità locale.
Ora lo posso dire, tra le categorie il confronto c’è stato ed è stato serrato, ma non c’è mai stato un momento di difficoltà. Il nostro intento è uno e comune: agire nell’interesse di tutte le imprese veronesi.
Auguro buon lavoro al nostro rappresentante in fiera, l’imprenditore agricolo Claudio Valente, profondo conoscitore del comparto agro-alimentare. Auguri anche al nuovo presidente, Maurizio Danese: lo aspettano grandi sfide e non ho dubbi che saprà affrontarle e portarle a termine nell’interesse dell’ente che va a rappresentare".

Danese è il primo presidente di Veronafiere "figlio" della scelta delle categorie, grazie all'accordo tra Camera di Commercio e Confindustria, con il Comune che ha fatto un passo indietro. Ma, come sottolinea il giornale L'Arena, per il neopresidente è già tempo di affrontare i primi problemi: nel corso della prima assemblea dall'amministrazione comunale, non presente ma in contatto telefonico, è arrivata la richiesta di ridurre i compensi dei vertici dell'ente fieristico, così come già avvenuto in tutte le altre partecipate. Una discussione sulla quale i membri dell'assemblea si sono concentrati per più di un'ora, alla fine della quale i soci hanno deciso di  ritrovarsi a fine novembre per il bilancio preventivo e in quella sede il Comune d’intesa con gli altri soci istituzionali presenterà le proposte di nuovi compensi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento