menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corruzione, Veronafiere nega ogni collegamento con Marini

L'ente fieristico veronese, in una nota diffusa, smentisce categoricamente qualsiasi coinvolgimento negli eventi che stanno scuotendo la politica italiana e che paiono interessare in parte il Vinitaly 2011

Le vicende di corruzione che hanno interessato la Regione Lazio, stanno interessando anche Veronafiere. Infatti l'avviso di garanzia che ha raggiunto il sindaco di Viterbo Giulio Marini (Pdl), è dovuto ad alcuni aiuti sospetti verso aziende viterbesi per l'aggiudicazione di commesse per il padiglione regionale nella rassegna del Vinitaly 2011.

L'ente fieristico veronese, in una nota diffusa, si pronuncia così sull'accaduto: "In questi giorni gli organi di informazione hanno riferito di collegamenti tra le vicende della Regione Lazio e Vinitaly, rassegna di Veronafiere. A tale riguardo si precisa che Veronafiere fornisce a realtà sia private che pubbliche le aree espositive ed i servizi per la partecipazione agli eventi, alle condizioni di mercato del settore e nel rispetto delle normative vigenti."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento