Politica Centro storico / Piazza Brà

Verona, voto al Senato su Berlusconi. Tosi: "Rinunci all'immunità"

Sul voto al Senato per la decadenza il sindaco di Verona consiglia il Cavaliere di guardare all'esempio di Andreotti, che nel 1993 chiese il voto palese dell'Aula "dimostrando senso dello Stato e delle istituzioni"

La sua corsa alle primarie del centrodestra ormai l'ha lanciata tempo fa. Lui, che tanto d'accordo non c'è mai andato con Berlusconi, tenta di aprirsi un varco nell'elettorato del centrodestra meno "regimentato". Sul voto al Senato per la decadenza di Silvio Berlusconi il sindaco di Verona Flavio Tosi consiglia il Cavaliere di guardare all'esempio di Giulio Andreotti, che nel 1993 rinunciò all'immunità e chiese il voto palese dell'Aula "dimostrando senso dello Stato e delle istituzioni". "Sono esempi che sarebbe bello fossero ripetuti" ha detto Tosi intervenendo a 'Omnibus' su La7, e ricordando che la Lega è favorevole al voto palese in aula, per "evitare giochini".

ASSALTO AL CENTRODESTRA DI BERLUSCONI, TOSI: MI CANDIDO ALLA LEADERSHIP

"E normale - ha aggiunto - che si dibatta su questioni che riguardano in maniera pesante il leader di centrodestra, però è anormale che tutto un Paese si sia fermato, in particolare che si siano fermati il mondo della politica, delle istituzioni e soprattutto l'attività di Governo". "Letta - ha concluso ha concluso - dovrebbe avere il coraggio di distinguere le due cose, ovvero governi, porti avanti le cose per il Paese e se qualcuno della maggioranza non ci sta, non ci sta. Ma almeno abbiamo la fotografia di chi vuole fare le cose e chi no".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, voto al Senato su Berlusconi. Tosi: "Rinunci all'immunità"

VeronaSera è in caricamento