"Quartiere Sicuro" a Verona, arriva il plauso di Forza Nuova: «Nostri militanti a disposizione»

Dopo la firma del protocollo tra sindaco e prefetto, la prima reazione politica al progetto di "sicurezza integrata" è arrivata dal forzanovista Luca Castellini: «Faccio i miei complimenti al consigliere Andrea Bacciga che lavorava da tempo al progetto "Quartiere Sicuro"»

Carabinieri e polizia - immagine d'archivio

Nella giornata di ieri, venerdì 27 dicembre, il sindaco di Verona Federico Sboarina ed il prefetto Donato Giovanni Cafagna hanno siglato il protocollo d'intesa che rende operativo in città il progetto di sicurezza integrata denominato "Quartiere Sicuro". La firma è arrivata alla presenza dei massimi rappresentanti delle forze dell'ordine, il questore di Verona così come il comandante provinciale dei carabinieri, ma anche rappresentanti della polizia locale e dei vigili del fuoco, oltre che dell'assessore alla Sicurezza Daniele Polato e del consigliere comunale Andrea Bacciga che, in precedenza, a tal riguardo aveva presentato un'apposita mozione in Consiglio comunale.

Per come è stato presentato ieri, il progetto prevederebbe l'attiva partecipazione da parte di tutti i cittadini nel fornire segnalazioni, ai fini della sicurezza, alle forze dell'ordine. Come ha sottolineato lo stesso sindaco Federico Sboarina, «il cittadino non deve prendere il posto di chi si occupa di sicurezza, ma segnalare ciò che vede e fornire informazioni utili». Le novità starebbero allora nell'introduzione all'interno dei quartieri di alcuni «referenti» per gestire le segnalazioni e indirizzarle alle forze dell'ordine, così come nella costituzione di «Gruppi di controllo del vicinato», ed ancora nella realizzazione di una App attraverso la quale gli utenti dovrebbero poter inviare le proprie segnalazioni. Di tutto questo, secondo quanto si apprende, dovrebbe appunto occuparsi l'amministrazione comunale nei prossimi giorni, altri dettagli per il momento non sono stati ancora comunicati.

Mentre ad oggi gli esponenti politici delle minoranze in Consiglio comunale non sembrerebbero essere ancora intervenuti o aver preso una posizione esplicita sull'argomento, il progetto "Quartiere Sicuro" e la sua recente ratifica, parrebbero aver riscosso ampia approvazione da parte degli ambienti di Forza Nuova Verona, stando perlomeno a quanto scritto in una nota stampa siglata da Luca Castellini:

«Faccio i miei complimenti al consigliere Andrea Bacciga che lavorava da tempo al progetto "Quartiere Sicuro", - scrive l'esponente di FN Luca Castellini - non senza fatica e contro reticenze anche interne, ma che alla fine, con il coraggioso sostegno dell’amministrazione comunale, sindaco Sboarina e assessore Polato in primis, è finalmente riuscito a portare a termine».

Sempre all'interno della medesima nota firmata da Luca Castellini si può poi leggere:

«Forza Nuova mette a disposizione i propri militanti e simpatizzanti in ogni quartiere di Verona ed invita tutti i veronesi di buona volontà ad abbracciare il progetto e a parteciparvi attivamente e con costanza». E ancora, scrive Luca Castellini: «Proprio per aver colto in tempi non sospetti questo bisogno sociale, tutti sanno che Forza Nuova svolge ormai da anni e su tutto il territorio nazionale le sue "Passeggiate della Sicurezza" scavalcando le reti burocratiche e la diffidenza». 

A stretto giro di replica, in seguito all'intervento di Luca Castellini, è giunto via social anche un commento sul tema da parte dello stesso consigliere comunale ideatore originario del progetto Andrea Bacciga, il quale ha precisato:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il progetto è stato ideato e redatto da me, - spiega il consigliere Bacciga - si coinvolgono cittadini incensurati che fanno da supporto alle forze dell’ordine. Se poi alcuni movimenti mi applaudono o cercano di mettere il cappello su una mia iniziativa, non mi riguarda».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attaccata sotto la sedia, nascondeva una scatola con quasi mezzo chilo di coca

  • Coronavirus: Verona segna ancora il peggior aumento di casi positivi totali in Veneto

  • Ancora un dramma sulle strade: motociclista muore dopo lo scontro con un cervo

  • Ricercato in tutta Europa, viene scoperto ed arrestato dai carabinieri di Legnago

  • Movida in Erbe a Verona: immagini denuncia sui social (e le webcam registrano tutto)

  • Quante persone posso invitare a pranzo o cena in casa mia secondo le norme in Veneto?

Torna su
VeronaSera è in caricamento