menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, niente staffetta Salvini-Tosi ma "sgambetti": per la premiership ognuno correrà per sè

La Lega Nord ribadisce ancora una volta di voler rappresentare il dopo-Berlusconi nell'era del dopo-Bossi. Niente alleanza con Forza Italia per il centrodestra. Se primarie saranno le due anime del Carroccio sarano sfidanti

L’alleanza, la rottura, il riavvicinamento e ora la stoccata finale. Non ci pensa proprio la Lega Nord a sostenere ancora Silvio Berlusconi e Forza Italia a guida del Paese. Lo ha ribadito più volte Flavio Tosi, dichiarandosi contrario alle posizioni del Cavaliere da tempi non sospetti. E per questo aveva anche istituito la Fondazione “Ricostruiamo il Paese” in tour in molte citò italiane per lanciare la sua candidatura alla premiership. A Berlusconi anche il segretario del Carroccio, Matteo Salvini ha chiuso la porta in faccia. “Silvio ha fatto tanto ma l’alleanza con il Pdl ci ha portato meno di quello che avremmo voluto”. Il lombardo leghista si è messo così in prima linea per il centrodestra ma dovrà fronteggiare il collega Tosi. Quest’ultimo si era ritirato all’ultimo minuto dalle primarie organizzate nel congresso dello scorso anno, per la successione di Roberto Maroni, già fautore del dopo-Bossi. Aveva lasciato il passo a Salvini ma è un gesto che non si dichiara disposto a ripetere se dovessero venire alla luce le tanto sospirate primarie. Spiega il sindaco di Verona, dalle pagine del Corriere Veneto che

«Salvini punta alla leadership del centro destra? Benissimo – dice il sindaco di Verona – vuol dire che le primarie saranno ancora più interessanti. Perché è assolutamente ovvio – aggiunge – che i candidati non saranno certo uno per partito: come in Forza Italia potrebbero esserci Toti, Fitto e altri, nella Lega potrebbero esserci sia Tosi che Salvini: e vinca il migliore...». Salvini, nel frattempo, incassa uno scettico commento da parte di un altro esponente del centrodestra. L’ex berlusconiano (oggi Ncd) Fabrizio Cicchitto, infatti, ha subito commentato su Twitter la «disponibilità» del leader leghista, scrivendo che «Forza Italia adesso scopre Salvini come futuro leader del centrodestra. A Renzi – aggiunge malignamente - ciò va benissimo: è la sicurezza che il centrodestra sarà opposizione a vita»

ELEZIONI EUROPEE: DILAGA IL PD E REGGE LA LEGA NORD, SPINTA DA TOSI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento