Verona, "motivi famigliari e professionali": si dimette da deputato l'ex sottosegretario Giorgetti

Il parlamentare di Forza Italia, già coordinatore regionale in Veneto del Popolo della Libertà e vice all'Economia del governo Berlusconi e del Monti-Letta, aveva abbandonato il Nuovo Centrodestra alla mancata riconferma al Mef

Il sindaco di Verona, Flavio Tosi, con l'ex sottosegretario Alberto Giorgetti

Il deputato di Forza Italia, Alberto Giorgetti, ha presentato le dimissioni dalla Camera. Lo ha comunicato il presidente del gruppo Renato Brunetta, nel corso della conferenza dei capigruppo che si è svolta alla Camera, spiegando che Giorgetti intende rinunciare al seggio parlamentare per "motivi professionali e famigliari". Il parlamentare veronese, già coordinatore regionale in Veneto del Popolo della Libertà e sottosegretario all'Economia del governo Berlusconi e del governo Letta, aveva abbandonato il Nuovo Centrodestra alla mancata riconferma come vice al Mef, entrando nel ricostituito Forza Italia. Giorgetti era entrato in parlamento nel 1996 con le liste di Alleanza Nazionale e da allora era sempre stato rieletto.

La votazione dell'aula sulle sue dimissioni potrebbe essere iscritta all'ordine del giorno dei lavori alla Camera della prossima settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Braccato dai carabinieri per il tentato omicidio della fidanzata, si dà fuoco

  • Ladri acrobati si arrampicano fino al quinto piano e svaligiano l'appartamento

Torna su
VeronaSera è in caricamento