Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica Zai / Via Evangelista Torricelli

La Lega riparte: ultimatum agli "uomini del faro" e nuovi candidati in appoggio a Zaia

I militanti in possesso di due tessere dovranno scegliere tra il Carroccio e la fondazione Ricostruiamo il paese. Salvini e Zaia, come ha affermato Paolo Paternoster, verranno a Verona il 22 marzo

Se la campagna elettorale di Tosi si può dire praticamente iniziata con l'hashtag #siamocontosi, quella di Zaia verrà praticamente lanciata dallo stesso presidente della Regione il 22 marzo, quando egli stesso inaugurerà l'edizione 2015 del Vinitaly. 
La Lega Nord scaligera intanto cerca un nuovo equilibrio dopo il terremoto della cacciata del sindaco. L'altra sera circa duecento militanti tra dirigenti e amministratori si sono trovati nella sede del partito in via Torricelli da dove è partito l'ultimatum anche per i sostenitori scaligeri: scegliere tra Lega Nord e Ricostruiamo il Paese. 
"È stata fatta una riflessione su quanto è successo e soprattutto si è fatto il punto in vista della campagna elettorale. Salvini e Zaia verranno a Verona più volte e il primo appuntamento sarà domenica 22, con il governatore all'inaugurazione di Vinitaly: in Veneto possiamo vantare ottimi risultati e i nostri consiglieri e assessori veronesi, Bassi, Cappon, Coletto e Stoppato stanno lavorando bene" afferma Paolo Paternoster al quotidiano L'Arena. "La speranza - continua Paternoster - è che Flavio, politicamente nato nel movimento, non si candidi contro la Lega: la gente non lo capirebbe e l'unico scopo sarebbe mettere in difficoltà Zaia, con il rischio di far vincere la Moretti, un disastro per i veneti. Sarebbe assurdo se Tosi con la sua storia, magari insieme ad Alfano e Passera, si schierasse contro Zaia".
Intanto per domani mattina alle 9, il consiglio nazionale della Liga Veneta si riunirà nella sua sede di Noventa Padovana. Una convocazione fissata dal commissario della Liga Giampaolo Dozzo, dove all'ordine del giorno ci saranno le comunicazioni dello stesso Dozzo e le elezioni amministrative e regionali.

Il Movimento Giovani Padani di Verona comunica, tramite una nota diffusa e firmata dal suo coordinatore Vito Comenicini, il pieno appoggio a Luca Zaia e propone la candidatura per le liste di Vania Valbusa: "I giovani padani di Verona, in merito alle elezioni regionali del Veneto fissate per il 31 maggio, confermano il loro assoluto e determinato appoggio alla Lega Nord ed al Governatore uscente Luca Zaia, che ha ben governato e altrettanto può continuare ed è giusto continui a fare con l'aiuto di una bella squadra in Regione. Anche per questo ribadiamo la proposta di candidatura dell'Assessore di Valeggio sul Mincio Vania Valbusa. C'è bisogno di gente esperta, ma anche di giovani che diano la carica e lo spirito giusto per portare avanti le battaglie della Lega, come la difesa della famiglia tradizionale, delle aziende del nostro territorio, soprattutto del settore artigianale e di quello agricolo tanto martoriato dalle folli normative dell'Unione Europea. Fondamentale è anche la questione dell'indipendenza e dell'autonomia della Regione Veneto, di cui le istituzioni troppo spesso dimenticano la millenaria storia della Repubblica Serenissima. Senza dimenticare il gravissimo problema dell'immigrazione clandestina e quindi del racket che c'è dietro al traffico di esseri umani, soprattutto di minori e di donne che spesso finiscono spesso sulle strade delle nostre città sfruttate come prostitute. Tutte battaglie che i giovani padani e la Lega Nord hanno sempre portato avanti e che vogliamo continuare a portare avanti al fianco del nostro Segretario Federale Matteo Salvini ed a tutti i militanti, opponendoci a questa Europa dei burocrati e al loro burattino di Roma. Per questo siamo convinti che una ragazza in gamba, determinata e preparata come l'Assessore Valbusa potrà trovare posto nella Lista della Lega Nord a sostegno di Luca Zaia. Proprio ieri Vania ha presentato presso la Segreteria Provinciale della Lega Nord la dichiarazione(richiesta dal Segretario Provinciale Paolo Paternoster a tutti i candidati) di non essere mai stata iscritta alla Fondazione Ricostruiamo il Paese e confermando così la propria disponibilità ad essere candidata dalla Lega Nord Liga Veneta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega riparte: ultimatum agli "uomini del faro" e nuovi candidati in appoggio a Zaia

VeronaSera è in caricamento