Politica Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa

Verona, la Lega agguanta voti in Emilia e a Verona si lancia Salvini: "Un successo. Lui come leader"

Il segretario provinciale Paternoster riconosce il nuovo "capitano". Tosi cauto: "Straordinario risultato per il Carroccio. Ma complessivamnte è preoccupante per il centrodestra perchè c'è stata una devastante perdita di consensi in Forza Italia"

Un "successo" per la Lega Nord alle elezioni regionali in Emilia Romagna e arrivano i complimenti del segretario provinciale veronese, Paolo Paternoster che rivolge parole di sostegno al candidato presidente Alan Fabbri, a tutti i militanti e dirigenti del Carroccio emiliani e romagnoli  "che hanno permesso questo ottimo risultato storico". Eletto presidente è stato il candidato del Partito Democratico, Stefano Bonaccini, con il 49% ma a far discutere è stato proprio il risultato della Lega in una tradizionale roccaforte "rossa", negli anni sempre amministrata da Giunte di sinistra e centrosinistra.

"Grande merito per aver raggiunto il 20% dei voti va però indubbiamente al nostro segretario federale Matteo Salvini - spiega Paternoster - che è stato presente sul territorio durante l'intensa campagna elettorale, senza mai cedere nemmeno di fronte alle vili e violente aggressioni dei centri sociali. La linea politica della Lega contro l'immigrazione clandestina, contro le sanzioni alla Russia, che stanno danneggiando la nostra economia e a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto e dalle alluvioni, attraverso una forte richiesta di esenzioni fiscali, è stata premiata da un'importante fascia della popolazione che si è convinta a votare Lega Nord ed il suo giovane candidato presidente". Per gli opinionisti locali, le dichiarazioni di Paternoster farebbero presumere un supporto a Salvini come leader del centrodestra italiano, mettendo da parte per un attimo le aspirazioni di Flavio Tosi alla guida di un eventuale comando post-berlusconiano. E già si parla di "spaccatura" nel movimento padano che ora travalica i confini lombardo-veneti per approdare in altre regioni d'Italia. Già Salvini aveva inteso di creare un movimento che si rivolgesse a tutta la nazione dopo l'avvicinamento alla destra sociale francese di Marine Le Pen.

"La Lega con Salvini si sta affermando quale unica vera forza di opposizione alle politiche demenziali del governo Renzi ed unica vera possibilità di cambiamento per questo Paese - spiega Paternoster -. Siamo sicuri che Alan e tutti gli altri 8 nuovi consiglieri regionali della Lega Nord in Emilia Romagna faranno un ottimo lavoro, proseguendo sulla linea ormai tracciata dal nostro capitano. Un risultato che incoraggia e sprona tutti i militanti di Verona e del Veneto a continuare il lavoro e le battaglie della Lega, soprattutto in vista delle elezioni regionali del Veneto, dove la Lega Nord Liga Veneta ripresenta e sosterrà il proprio presidente Luca Zaia, che ha dimostrato di saper ben governare un importante territorio come il nostro".

DA TOSI - Le dichiarazioni di Tosi sul risultato delle Regionali emiliane è arrivato poco dopo i complimenti del "suo" segretario provinciale: "È straordinario per la Lega, da attribuire principalmente alla linea politica adottata da Matteo Salvini che, oltre ad aver raggiunto un record storico di consensi per il partito, è riuscito rapidissimamente a fare un recupero straordinario dei consensi persi ai tempi del cerchio magico e di Belsito. Se si può essere felici come Lega per questo straordinario traguardo raggiunto, non lo si può essere altrettanto come centrodestra perchè la scarsa affluenza ha favorito il Pd e Matteo Renzi e, rispetto alle prossime elezioni regionali del Veneto, il risultato complessivo in Emilia Romagna dei partiti del restante centrodestra è preoccupante perchè c'è stata una devastante perdita di consensi in Forza Italia".

Per il sindaco di Verona, "diventa quindi sempre più indispensabile rifondare il centrodestra per riportare al voto quei milioni di elettori stanchi, delusi e sfiduciati che non votano certo per Matteo Renzi, ma che, oltre alla Lega, non hanno saputo trovare nessun'altra alternativa credibile al centrosinistra".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, la Lega agguanta voti in Emilia e a Verona si lancia Salvini: "Un successo. Lui come leader"

VeronaSera è in caricamento