Politica Centro storico / Piazza Bra

Coprifuoco alle 23 e concerto de Il Volo in Arena, Borgonzoni rassicura: «Ci sarà una deroga»

Il 5 giugno il Veneto sarà ancora zona gialla ed il coprifuoco è previsto inizi alle ore 23, ma in Arena è in programma un concerto-omaggio al maestro Ennio Morricone del trio Il Volo, così in parlamento si è discusso di una possibile deroga che la sottosegretaria al ministero della Cultura Lucia Borgonzoni ha rassicurato sarà concessa

Sottosegretaria ministero della Cultura Lucia Borgonzoni - foto frame video Rai

A Verona si respira aria da zona bianca, ma si è ancora in area gialla e lo si resterà verosimilmente fino almeno al prossimo 7 giugno quando la nostra Regione potrebbe appunto essere finalmente passata nella fascia con minori restrizioni, dopo le fatidiche tre settimane trascorse con un'incidenza di positività ogni 100 mila abitanti al di sotto dei 50 casi. Vi è però un problema che si lega al cosiddetto "coprifuoco" che, pur essendo destinato a scomparire in Veneto con l'ingresso in zona bianca (e dal 21 giugno anche in quella gialla, non nell'arancione e rossa), sarà vigente in area gialla con inizio alle ore 23 fino alla data proprio di lunedì 7 giugno, quando invece passerà ad un nuovo orario d'inizio fissato a mezzanotte.

Dall'abolizione del coprifuoco alle cene anche al chiuso: il nuovo decreto e calendario riaperture

Il fatto è che a Verona il 5 giugno, cioè il sabato precedente quando il Veneto sarà ancora zona gialla, è in programma un grande concerto in Arena con il trio Il Volo che omaggerà il maestro Ennio Morricone. In tale occasione il pubblico sarebbe chiamato a rispettare la norma del coprifuoco che inizierà alle ore 23, ma si sta parlando di un evento di caratura nazionale per non dire internazionale. Banalmente, se un fan de Il Volo volesse venire a Verona per il concerto del 5 giugno da Firenze, come farebbe poi a rispettare il coprifuoco che inizia alle ore 23? Vuol forse dire che un concerto di tal sorta, con un respiro internazionale, potrà avere solo spettatori che abitino nei paraggi della città di Verona perché così possano essere rientrati a casina nel rispetto del coprifuoco? Oppure dovranno tutti pernottare in un hotel in città con evidente lievitare dei costi?

Il Volo omaggia Morricone ed apre la stagione 2021 dei grandi concerti all'Arena di Verona

Ecco allora che in parlamento se ne è recentemente discusso, con un'interrogazione a risposta diretta firmata da dei parlamentari della Lega, tra cui il veronese Vito Comencini, alla quale ha risposto la collega di partito e sottosegretaria al ministero della Cultura Lucia Borgonzoni. Quest'ultima, nello specifico, ha assicurato che «si sta lavorando affinché possa essere applicata una deroga al coprifuoco per l’evento in Arena del 5 giugno prossimo, dedicato a Morricone, e che parallelamente si sta discutendo per posticipare l’orario anche nelle zone non bianche». Il parlamentare veronese Vito Comencini, responsabile del coordinamento cittadino della Lega di Verona, in particolare nella sua interrogazione chiedeva: «L’Arena ha ottenuto, grazie alla Conferenza Stato Regioni, la deroga che permette di ospitare eventi fino a 6.000 spettatori. L’apertura della stagione è fissata per il 5 giugno con un concerto-evento dedicato al maestro Ennio Morricone. Considerato che la probabile entrata della Regione Veneto in zona bianca, con conseguente fine del coprifuoco in anticipo rispetto alla data stimata, potrebbe essere il 7 giugno, sempre che la cabina di regia che si riunirà a fine mese non stabilisca di anticipare rispetto alla data prevista, se l’Arena di Verona potrà avere una deroga al coprifuoco, previsto per le ore 23, e quali iniziative il ministro interrogato ha intenzione di prendere al fine di tutelare il settore musicale in particolare quello della musica contemporanea».

Incidenza positività, qual è oggi la situazione in Veneto e quali sono le regole della zona bianca

La sottosegretaria al ministero della Cultura Lucia Borgonzoni ha risposto che, stando ai numeri sui contagi e sull’occupazione dei posti negli ospedali, il 5 giugno il Veneto potrebbe essere zona gialla e il 7 in quella bianca e che, considerando il concerto del 5 giugno in Arena dedicato a Ennio Morricone, «subentra la questione per le deroghe di orario». In particolare, ha aggiunto Lucia Borgonzoni, «essendo questo un evento molto particolare, in cui sarà presente la televisione americana e verrà trasmesso in diretta da Rai 1 - per cui è importante anche il messaggio che l’Italia veicolerà all’estero - se ne è già discusso così come della possibilità delle deroghe anche in zone non bianche». Sul punto specifico vale la pena rilevare che l'ultima circolare ai prefetti spiega che con il nuovo decreto-legge «per eventi di particolare rilevanza, possono essere stabiliti, con ordinanza del Ministro della Salute, limiti orari agli spostamenti diversi da quelli sopra indicati».

Sulla questione è intervenuto anche il consigliere comunale della Lega a palazzo Barbieri Alessandro Gennari, peraltro commissario della Commissione Cultura del Comune, il quale si è unito al coro delle richieste inoltrate dai parlamentari suoi colleghi di partito: «Ora più che mai Verona può e deve ripartire dalla cultura. - ha affermato il consigliere comunale Alessandro Gennari - Portiamo questa esigenza al governo per essere vicini al nostro anfiteatro e ai lavoratori dello spettacolo, fortemente colpiti dalla pandemia, che potranno finalmente ripartire».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coprifuoco alle 23 e concerto de Il Volo in Arena, Borgonzoni rassicura: «Ci sarà una deroga»

VeronaSera è in caricamento