Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Piazza Bra

Fabio Venturi lancia la sua candidatura a sindaco di Verona per il 2022

Lo ha fatto con un post su Facebook in cui attacca sia Sboarina (il suo consenso sta calando visibilmente») sia Tosi («Non si rende conto degli errori che ha fatto e che farà ancora»)

Sono un uomo libero e nel 2022 non dovrò chiedere a nessuno di candidarmi, lo farò. Punto e basta.

Con un post sul suo profilo Facebook Fabio Venturi questa mattina, 20 aprile, ha annunciato che si candiderà come sindaco di Verona alle prossime elezioni amministrative del 2022. «O prima?!», si domanda ironicamente lo stesso Venturi, ipotizzando una fine anticipata del mandato dell'attuale primo cittadino Federico Sboarina, dato che «il consenso che ha accompagnato l'elezione di Sboarina sta calando visibilmente», sostiene Venturi.

L'annuncio di Venturi arriva esattamente a due anni dal giorno in cui l'ex sindaco Flavio Tosi gli comunicò che la candidata sindaco per le elezioni del 2017 sarebbe stata Patrizia Bisinella. «Chissà se avesse fatto una scelta diversa, è la domanda che in moltissimi si fanno e mi hanno fatto in questi 24 mesi - scrive Venturi - Da allora è cambiato tutto, quel gruppo vincente si è dissolto, è stato distrutto, purtroppo».
L'ex presidente di Agsm e creatore di Generazione Verona non si limita dunque ad attaccare Sboarina, ma anche Tosi. «Si oppone in modo scomposto, rabbioso e distruttivo - aggiunge Venturi, riferendosi a Tosi - senza essersi reso conto degli errori che ha fatto e che farà ancora».

E dopo queste valutazioni su Sboarina e su Tosi, Venturi annuncia la sua candidatura, «anche in alternativa ad entrambi, perché la voglia di cambiamento rispetto al passato e al presente è evidente. Questa è forse la più grande differenza da due anni ad oggi», conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabio Venturi lancia la sua candidatura a sindaco di Verona per il 2022

VeronaSera è in caricamento