menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accoglienza dei richiedenti asilo in Lessinia, contrarietà a Velo Veronese

Ad esprimerla sono il consigliere regionale Stefano Casali e del consigliere comunale Damiano Gugolati. Il Comune potrebbe accogliere dei migranti all'interno delle regole dello Sprar

Continuano ad alzarsi voci contrarie all'accoglienza dei richiedenti asilo in Lessinia. Dopo Erbezzo, Velo Veronese si prepara ad accogliere i migranti, ma a differenza di altri comuni veronese lo potrà fare all'interno delle regole dello Sprar, il sistema di protezione per i richiedenti asili e i rifugiati. Scelta che ha scatenato l'opposizione del consigliere regionale Stefano Casali e del consigliere comunale di Velo Veronese Damiano Gugolati, entrambi esponenti politici di Idea.

Il sindaco Mario Varalta ha deciso di sua spontanea volontà, senza coinvolgere minimamente il consiglio comunale, la cittadinanza, né i comuni limitrofi di Roverè e San Mauro di Saline, di instituire un centro di accoglienza per immigrati nel paese attraverso la creazione di un’apposita cooperativa privata, andando così ad aumentare il considerevole numero di presunti profughi già presenti ed in arrivo in tutto il territorio lessino - ha detto Gugolati - Una scelta incomprensibile e grave. Una mancanza istituzionale da parte del sindaco ed un atteggiamento arrogante e irrispettoso verso i suoi stessi cittadini.

Gugolati poi definisce "pesanti" le conseguenze economiche per le casse comunali di Velo, dato che in piccola parte anche il Comune dovrà contribuire al progetto di accoglienza dei richiedenti asilo che saranno ospitati.

Le caratteristiche e le esigenze specifiche di un delicato e particolare territorio come quello della Lessinia, che soffre fra l’altro di un crescente e drammatico spopolamento, non sono compatibili con politiche di accoglienza diffusa di extracomunitari - ha aggiunto Casali - Siamo sicuri che le persone che il sindaco vorrebbe ospitare nel suo paese siano realmente profughi che scappano da guerre o solamente clandestini? Mi farò personalmente portavoce della scellerata decisione del primo cittadino di Velo presso il consiglio e la giunta regionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento