Urbanistica. Variante 23 e Parco dello Scalo, le strade si dividono

Per realizzare il parco la maggioranza è pronta a far un passo indietro per trovare una soluzione condivise con la minoranza

Variante 23 e Parco dello Scalo, due argomenti che sembravano incrociarsi ma che potrebbero restare paralleli.

Da una parte la variante al Piano degli Interventi, votata dal consiglio comunale e osteggiata dalle circoscrizioni, con l'assessore all'urbanistica Caleffi che a ritmo sostenuto la deve difendere. Il PD avanza alcune proposte che giudica migliorative. Per la Lega Nord invece la variante è sbagliata e il M5S attacca i leghisti che quando governava con Tosi ha appoggiato il Piano degli Interventi e ora invece che è all'opposizione si mette di traverso sulla variante. Francesco Campara, capogruppo pentastellato in quinta circoscrizione, ha dichiarato: "Alla votazione della variante 23 tra le fila leghiste c'è chi ha votato favorevolmente e chi si è astenuto, il che non significa necessariamente essere contrario. Significa non prendere una posizione ed attendere per convenienza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall'altra parte il Parco dello Scalo, ovvero quel parco richiesto dai cittadini da realizzare nell'ex scalo ferroviario di Santa Lucia. In consiglio comunale il consigliere Daniele Polato ha portato la proposta di realizzarlo in tutta la superficie disponibile. Proposta bocciata, con la maggioranza che voleva sostenere un progetto diverso, ritenuto più fattibile dall'assessore Caleffi, di creare il parco in un 70% dell'area, chiudendo subito un accordo con le Ferrovie dello Stato, che sono proprietarie del terreno. Un progetto alternativo che passava attraverso un emendamento alla variante 23. Questo il punto di contatto delle due questioni, punto che rischia di svanire anche dopo le accese polemiche dell'opposizione. La maggioranza infatti è pronta a fare un passo indietro per discutere con la minoranza, trovando così una soluzione condivisa che porti alla realizzazione del parco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • La montagna vicino Verona: 5 fantastiche escursioni a due passi dalla città dell'amore

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

  • Drammatica uscita di strada autonoma in A4: conducente morto sul posto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento