rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica Via dell'Artigliere

Valdegamberi e Ciambetti invitati in Russia. "Il governo blocchi le sanzioni"

Il consigliere regionale veronese e il presidente del consiglio regionale del Veneto sono stati invitati dal presidente del parlamento russo per discutere temi di comune interesse tra Italia e Russia

Oggi, 4 giugno, il consigliere regionale veronese Stefano Valdegamberi e il presidente del consiglio regionale del Veneto Roberto Ciambetti parteciperanno al primo Forum Internazionale tra Parlamentari, su invito del presidente della Duma, il parlamento russo.

Il Forum riunisce parlamentari, politici, ricercatori, esperti e politologi, da ogni parte del mondo nella costruzione di un'agenda comune e condivisa tra le diverse assemblee legislative internazionali, rafforzando una rete di contatti e di scambio tra gli organismi elettivi. I temi trattati saranno quelli dello sviluppo economico e sociale, dell'immigrazione illegale, della sicurezza e della lotta al terrorismo, della libertà di stampa, della trasformazione digitale.

Lo scopo del Forum è quello di concordare comuni strategie e di scambiare opinioni ed esperienze su tematiche di interesse globale, ma anche di implementare iniziative politiche e legislative comuni e condivise così da rendere più omogenei gli sforzi ed efficaci gli effetti.

Nell’invito è stato richiesto uno specifico contributo ai lavori da parte dei due politici regionali veneti, sulla scorta delle loro esperienze. Il consigliere Valdegamberi è da anni impegnato per l'avvicinamento politico ed economico tra Europa e Federazione Russa. Si è da tempo battuto contro le sanzioni alla Russia e l'embargo dei prodotti italiani e per il diritto all'autodeterminazione della Crimea. Valdegamberi auspica anche la creazione di una grande area euroasiatica di relazioni socio-culturali ed economiche, da Lisbona fino a Vladivostock, criticando le nuove barriere frapposte tra Russia e Unione Europea.

I dazi posti all'Europa in questi giorni dagli Usa ci stanno chiudendo in una morsa - ha detto Valdegamberi - Auspico che il nuovo governo interrompa quanto prima le sanzioni alla Russia, per ristabilire normali rapporti commerciali in tutti i settori merceologici. Nell'incontro con i vertici della Duma chiederemo anche la riduzioni dei dazi russi su alcuni nostri prodotti, quali il vino, che attualmente sono maggiori di quelli previsti per Francia e Spagna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valdegamberi e Ciambetti invitati in Russia. "Il governo blocchi le sanzioni"

VeronaSera è in caricamento