rotate-mobile
Politica Zai / Viale dell'Agricoltura

Traffico a Verona, Zavarise: «Assurde polemiche Pd con la Fiera, sono loro che amministrano»

Dopo il weekend di passione durante Fieracavalli, il consigliere comunale della Lega Zavarise e l'ex assessore alla Mobilità Zanotto vanno all'attacco: «A ognuno il suo compito, e se non è in grado di svolgere il proprio lavoro l’assessore Ferrari si dimetta, perché la Fiera esiste da anni, i grandi eventi pure»

«Assurda la polemica innescata dal Pd che attribuisce a VeronaFiere la responsabilità del disagio del traffico nel periodo di Fieracavalli». Lo dichiarano senza mezzi termini in una nota congiunta Nicolò Zavarise, consigliere comunale della Lega, insieme all'ex vicesindaco di Verona con deleghe alla mobilità e traffico, Luca Zanotto, anch'egli esponente della Lega a Verona. Gli stessi, dopo un lungo weekend di passione e polemiche per quanto riguarda la viabilità cittadina, quindi aggiungono: «Probabilmente sono così abituati solo a polemizzare che non si sono ancora resi conto che oggi in amministrazione ci sono proprio loro, con Tommaso Ferrari che è l’assessore, pagato dai cittadini veronesi, proprio per gestire la viabilità e il traffico. Un assurdo scaricabarile - aggiungono i leghisti Zavarise e Zanotto - che dimostra solo l’incompetenza e l’incapacità dell’amministrazione di sinistra nell’assumersi le proprie responsabilità e nel governare la città». 

Secondo il consigliere comunale Nicolò Zavarise e l'ex assessore Luca Zanotto, «la dirigenza della Fiera sta egregiamente svolgendo il proprio lavoro, ovvero valorizzare al massimo le potenzialità di una vetrina internazionale che è marchio esclusivo di Verona, dandone pregio e valore, massimizzandone l’attrattività. Sia il Comune a gestire la viabilità», esortano i due esponenti della Lega che poi aggiungono non senza sarcasmo: «Se ne è in grado!». Quindi la domanda rivolta direttamente alla Giunta: «Il nuovo parcheggio scambiatore della Genovesa da mille posti perché sabato non è stato utilizzato? Perché il Comune non ci ha pensato? Se non si è in grado di gestirlo lo si dia alla Fiera che saprà sicuramente utilizzarlo al meglio», concludono Nicolò Zavarise e Luca Zanotto che poi affondano il colpo: «A ognuno il suo compito, e se non è in grado di svolgere il proprio lavoro l’assessore Ferrari si dimetta, perché la Fiera esiste da anni, i grandi eventi pure, ma è nell’evidenza di tutti che ciò che è successo sabato scorso non era mai accaduto in passato».

A protestare per quanto avvenuto nelle scorse ore tra i quartieri di Borgo Roma e Golosine non sono solo stati i componenti dell'opposizione a Palazzo Barbieri. In una nota di +Europa Verona infatti si leggono lamentele di pari tono, ma con un mutamento di prospettiva: «Le scene di questo sabato sono un tragico appuntamento che, da anni, si ripete a ogni fiera di richiamo: parcheggio selvaggio sui marciapiedi, afflusso ingestibile di auto e viabilità bloccata. E, come si è visto con Fieracavalli, la situazione è in netto peggioramento, grazie alle dannose scelte delle precedenti amministrazioni che, anziché far respirare una zona già al collasso attraverso una rigenerazione urbana intelligente, l'hanno invece portata oltre la saturazione. Ora mancano solo i nuovi hotel, i negozi e gli uffici che compariranno all'ex-Manifattura Tabacchi, e poi saremo al gran completo».

Di qui, dunque, la richiesta di discontinuità rispetto al passato rivolta da +Europa Verona all'attuale Giunta guidata da Damiano Tommasi: «Per far fronte a un problema così grave, all'amministrazione che sosteniamo chiediamo soluzioni radicali. Non bastano i vigili agli incroci e gli steward a limitare l'ingresso nelle vie del quartiere: nei giorni di fiera, la zona va interdetta all'afflusso dei mezzi privati, che vanno invece ricondotti al parcheggio della Genovesa, con la garanzia di un efficace servizio di navette. Serve coraggio, assumendo decisioni anche scomode, per raggiungere un domani una situazione migliore. Episodi di questo tipo sono un danno per tutti: per i residenti della Zai e delle Golosine, che sono costretti a rimanere prigionieri in casa loro, in un'aria irrespirabile; per la Fiera e la città, la cui reputazione non esce di certo rinvigorita; per i visitatori, che devono fare i conti con un'accoglienza senz’altro migliorabile», concluono gli esponenti di +Europa Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico a Verona, Zavarise: «Assurde polemiche Pd con la Fiera, sono loro che amministrano»

VeronaSera è in caricamento