Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica Valverde / Via Salvo D'Acquisto

Pfas, partiti i campionamenti. "Vogliamo conoscere il piano della Regione"

A chiederlo con un'interrogazione i consiglieri tosiani Giovanna Negro, Stefano Casali, Maurizio Conte e Andrea Bassi sul nuovo monitoraggio degli alimenti

In accordo con l'Istituto Superiore di Sanità, la Regione ha fatto partire i campionamenti per verificare la presenza di pfas negli alimenti delle zone contaminate. Le verifiche riguardavano in particolare le produzioni agricole di uva, pere e mele. "La Regione non ha dato visibilità alla metodologia adottata per la campagna di monitoraggio - hanno scritto i consiglieri regionali tosiani Giovanna Negro, Stefano Casali, Maurizio Conte e Andrea Bassi - Non è stata comunicata alcuna notizia riguardo la strutturazione del piano complessivo che si andrà a realizzare e non sono chiare le motivazioni alla base delle campionature odierne. Il nuovo monitoraggio sugli alimenti dovrà prevedere un numero di campioni elevato e rappresenterà una mole di lavoro aggiuntivo rilevante per il personale dei dipartimenti di prevenzione, cronicamente sottodimensionato". 

Per questo i tosiani hanno interrogato la giunta regionale per "conoscere la versione completa e definitiva del nuovo piano di monitoraggio degli alimenti per la ricerca di pfas in Veneto. E ancora, se la Regione ritenga realistica la previsione dell’Iss di terminare il monitoraggio a gennaio 2017, anche alla luce dei carichi di lavoro cui è sottoposto il personale dei dipartimenti di prevenzione negli ultimi mesi dell’anno, quando l’attività aumenta in maniera esponenziale e se i risultati ottenuti saranno valutati anche da soggetti terzi e indipendenti e dalla stessa comunità scientifica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pfas, partiti i campionamenti. "Vogliamo conoscere il piano della Regione"

VeronaSera è in caricamento