rotate-mobile
Politica Centro storico / Piazza Bra

I tosiani e le indicazioni di voto al ballottaggio, Lella: «Le mie parole sono state strumentalizzate in modo scorretto»

«Queste piccole e sterili furbizie certamente non aiutano a motivare l'elettorato di centrodestra», commenta Antonio Lella che al primo turno si è presentato nella Lista Tosi

«Spiace dover constatare che qualcuno si permette di usare il mio nome in modo scorretto, strumentalizzando oltretutto le mie dichiarazioni che non hanno dato alcuna indicazione di voto per domenica». Lo afferma senza mezzi termini Antonio Lella, già assessore comunale a Verona e candidato consigliere alle ultime elezioni amministrative del capoluogo tra le fila della Lista Tosi, dove ha raccolto peraltro un cospicuo numero di preferenze. Piccola nota di colore, il post Facebook di Antonio Lella, tra gli altri, ha ricevuto anche il significativo "Mi piace" da parte di Flavio Tosi che ha poi ricondiviso il messaggio.

Nelle ultime ore, come comprensibile in vista del ballottaggio, diverse personalità note della città, oltre che candidati consiglieri comunali, stanno facendo sapere le loro "intenzioni di voto" per domenica 26 giugno. Tra di loro vi sono stati Alessandro Zamboni ed anche Sergio Guidotti, entrambi candidati al primo turno nella Lista Tosi. 

In particolare, Zamboni ha scritto su Facebook che domenica voterà centrodestra, così come Guidotti ha spiegato che voterà Sboarina, anche se avrebbe preferito l'apparentamento: «Ho sempre votato centrodestra - fa sapere in una nota Sergio Guidotti - e lo farò anche domenica al ballottaggio, quando sosterrò Federico Sboarina anche se al primo turno ho sostenuto convintamente l'amico Flavio Tosi. Avrei preferito l'apparentamento di Sboarina con Tosi, lo voglio sottolineare per correttezza, ma il centrosinistra, verso il cui candidato sindaco nutro rispetto e amicizia, non mi rappresenta».

Post Facebook Antonio Lella - 22 giugno 2022-2

Post Facebook Antonio Lella - 22 giugno 2022

Dal canto suo, invece, Antonio Lella senza specificare chi o cosa lo avesse particolarmente infastidito, attribuendogli evidentemente dichiarazioni di voto che non ritiene fondate, ha voluto chiarire così la sua posizione: «Io sono stato eletto nella lista Tosi e quindi nel centrodestra, ma resterò all’opposizione lasciando libertà di voto. Però non trovo serio e rispettoso nei miei confronti utilizzare in maniera così sgradevole la mia persona. Queste piccole e sterili furbizie certamente non aiutano a motivare l'elettorato di centrodestra. Poi non stupiamoci se molti veronesi preferiranno andarsene al mare, al lago o in montagna», ha concluso Antonio Lella

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I tosiani e le indicazioni di voto al ballottaggio, Lella: «Le mie parole sono state strumentalizzate in modo scorretto»

VeronaSera è in caricamento