rotate-mobile
Politica

Tosi sicuro: "Il governo non cadr sulla mozione Libia"

Il sindaco accoglie con soddisfazione le notizie dalla capitale di un accordo tra Lega Nord e Pdl

Si schiariscono le nubi che per alcuni giorni avevano offuscato il panorama della maggioranza. La Lega Nord e il Pdl questa mattina hanno trovato un accordo di compromesso sulla disciplina dell'intervento italiano in Libia. Il sindaco Flavio Tosi accoglie con soddisfazione le notizie provenienti da Roma: "Il premier Silvio Berlusconi ha detto che il suo partito voterà la mozione del Carroccio o così com'è o modificandola lievemente - ha spiegato - quindi non credo ci saranno problemi in parlamento".

Un'opinione condivisa dal capogruppo della Lega Nord alla Camera Marco Reguzzoni, che, lasciando palazzo Chigi, ha annunciato l'accordo, "considerato soddisfacente per il mio partito", ha assicurato. "Il governo si impegnerà con gli alleati nel fissare una data della fine della missione e poi comunicarla al Parlamento - ha continuato Reguzzoni - Il testo non è stato modificato, ma è stato aggiunto un settimo punto che riguarda la razionalizzazione delle missioni in corso".

Dal premier, durante il vertice, sarebbe arrivato un invito ad essere uniti all'interno della maggioranza. Berlusconi avrebbe invitato tutti a lasciare da parte le divisioni. In particolare, il premier avrebbe assicurato di non aver ceduto alle pressioni della Francia, visto che l'Italia ha sempre mantenuto la sua linea, soprattutto sull'emergenza immigrati. Il Cavaliere avrebbe inoltre storto il naso di fronte ai raid in Libia che hanno causato vittime tra i civili.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tosi sicuro: "Il governo non cadr sulla mozione Libia"

VeronaSera è in caricamento