rotate-mobile
Politica

Tosi si difende: "Quando vado in televisione tutta la città ci guadagna"

Per il sindaco Tosi avere un primo cittadino con visibilità televisiva a livello nazionale non è assolutamente un male. "Anzi, semmai è il contrario, un vantaggio per Verona"

Per il sindaco Tosi avere un primo cittadino con visibilità televisiva a livello nazionale non è assolutamente un male. "Anzi, semmai è il contrario, un vantaggio per Verona - dice il sindaco uscente -. In questo modo a beneficiarne è la città intera se il suo primo cittadino è invitato a trasmissioni nazionali. Vorrei ricordare che la stragrande maggioranza dei miei interventi li faccio in collegamento dal mio studio a Palazzo Barbieri. Vado a Roma o Milano soltanto quando è strettamente necessario. Credo che il mio modo di fare sia giusto, credo di essere stato un buon sindaco per la città, saranno gli elettori a decidere se riconfermarmi".


Il sindaco è tornato poi allo scandalo dei finanziamenti. "Se non fossi iscritto alla Lega la voterei lo stesso - ha dichiarato - perchè, a differenza di quanto è accaduto in altri partiti politici, chi ha sbagliato è stato allontanato. E non sto parlando di persona condannate, ma di chi poteva essere coinvolto in uno scandalo. Tosi si è anche concesso una piccolo commento su Renzo Bossi: "Personalmente penso che ci sia voluto molto coraggio a dimettersi da consigliere regionale. È stato bravo: mettendosi da parte ha dimostrato carattere e non è stato espulso, a differenza di Rosy Mauro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tosi si difende: "Quando vado in televisione tutta la città ci guadagna"

VeronaSera è in caricamento