Tosi punta al centro: «Sbagliato per Forza Italia inseguire le idee sovraniste illiberali di Salvini»

«Credo sia sbagliato - spiega Tosi - da parte di Forza Italia continuare a inseguire Salvini, dopo che per un anno, quando si sentiva forte, ha snobbato e tradito il centrodestra»

Tosi - ph Facebook

«Credo sia sbagliato da parte di Forza Italia continuare a inseguire Salvini, dopo che il segretario della Lega per un anno, quando si sentiva forte, ha snobbato e tradito il centrodestra. E lo avrebbe continuato a fare, dato che aveva offerto a Di Maio la premiership per continuare coi 5 Stelle». Parole infuocate quelle che l'ex sindaco di Verona Flavio Tosi riserva al leader della Lega Matteo Salvini, in ottica che è però, come sempre, quella di indicare la via "al centro" per un nuovo percorso politico. 

L'invito chiaro e tondo rivolto da Tosi a Berlusconi&Co è quello di non ascoltare, oggi più che mai, le sirene salviniane, giudicate improduttive proprio per la nascita di questo "centro dei moderati", nuova edizione aggiornata di quella "quarta gamba del centrodestra" che in passato Tosi aveva più volte evocato. Eppure oggi, lo stesso ex sindaco scaligero pare non voler fare da stampella a nessuno, ed è proprio questo l'auspicio che, dall'inizio della crisi di govenro, non cessa di ribadire come indispensabile orizzonte per tutto il centrodestra: «Ora Salvini, l'uomo che ha creato le condizioni per il governo più a sinistra della storia, è in difficoltà e - argomenta Flavio Tosi - timoroso di rimanere isolato finge di tornare a Canossa e supplica Forza Italia di ricreare il centrodestra, con l'intento però di ridurre Forza Italia a sua stampella. Ma non c'è solo questo, - aggiunge Tosi - io credo che sia sbagliato anche inseguire il cosiddetto "sovranismo" e le tesi illiberali di Salvini».

"No" al «sovranismo» e alle «tesi illiberali di Salvini», questo l'orizzonte politico del nuovo corso tracciato da Flavio Tosi per il centrodestra. Di qui dunque anche il plauso dell'ex sindaco scaligero a «Mara Carfagna che ieri ha ribadito come sia sbagliato sottomettersi alla Lega». Insomma, conclude Tosi, «serve costruire una proposta con una forte identità liberale, popolare, europeista e garantista».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Veronese violentata dopo una serata al Mascara, arrestato il branco

  • Volotea, due nuove rotte dal Catullo e l'offerta biglietti sfiora il milione

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento