Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Piazza Brà

Variante urbanistica Esselunga. Affondo del M5S: "Tosi è un re detronizzato"

Dopo che l'ultima seduto giovedì scorso in Consiglio Comunale era saltata per l'insufficienza del numero legale, con un altro consigliere (Ciro Maschio) che si era tirato fuori dalla maggioranza di Tosi, arriva ora un duro affondo dei Grillini

Duro attacco da parte del Deputato M5S Mattia Fantinati nei confronti del sindaco di Verona Flavio Tosi. Secondo l'esponente grillino, infatti, Tosi sarebbe giunto al livello più basso della sua carriera politica: “Ecco la fine di un sindaco, diventato ormai l’ombra di quell’uomo che anni fa – tanti anni fa – era riuscito a convincere i veronesi della bontà del suo progetto politico. Quel progetto non riguardava però la città, ma una scalata nella politica nazionale evidentemente mal riuscita. Cosa resta ora a Tosi? Nulla, poca visibilità nazionale e molto rancore a livello locale. Il rancore è quello di cittadini traditi e che, di fatto, sono rimasti senza un sindaco. Perché, un aspetto di questa vicenda è chiaro: un primo cittadino senza maggioranza non può ricoprire quel ruolo. Un primo cittadino disinteressato ai bisogni dei cittadini e delle categorie commerciali. Mi riferisco ai tanti esercenti che saranno danneggiati, schiacciati dalle otto grandi aree commerciali che questa amministrazione vuole insediare a Verona Sud. Sono progetti pensati esclusivamente per far cassa, mentre fuori da Palazzo Barbieri i negozi chiudono, le botteghe muoiono, sconfitte dal menefreghismo di un sindaco che pensa solo alle proprie poltrone, presenti e future”.

Anche Gianni Benciolini, Capogruppo M5S in Consiglio Comunale non risparmia dure critiche all'indirizzo del sindaco: “Mi chiedo se sia più ridicola una maggioranza che non è in grado di seguire i diktat del sindaco, o il sindaco stesso, ormai presenza insignificante a Palazzo Barbieri, re detronizzato, che per il bene suo e soprattutto dei veronesi farebbe meglio ad andarsene a casa. Abbiamo sempre contestato il progetto della creazione di un supermercato Esselunga, ennesimo polo commerciale di Verona Sud: le casse del Comune non possono essere alimentate da progetti di cementificazione, che intasano il traffico devastando l’ambiente. Progetti che peraltro non rispettano l’iter di approvazione, vista l’intenzione di scavalcare la commissione passando direttamente all’approvazione della conferenza dei capigruppo. L’incontro è previsto per lunedì prossimo e io, ovviamente, non parteciperò”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante urbanistica Esselunga. Affondo del M5S: "Tosi è un re detronizzato"

VeronaSera è in caricamento