Tosi, la guerra in Siria, Putin e Trump: «Con il sovranismo di Salvini sarebbe un gran caos»

«Il sovranismo, come dico da tempo, - spiega l'ex sindaco di Verona Tosi - alla resa dei conti è un cortocircuito. Nel peggiore dei casi porta alle guerre, nel migliore alla labirintite»

Flavio Tosi

«Cosa succederebbe se affidassimo la politica estera ai sovranisti?», è questa la domanda che si pone l'ex sindaco di Verona Flavio Tosi in questi giorni convulsi e drammatici dopo lo scoppio della guerra in Siria, dove la comunità curda viene attaccata dai raid voluti dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan. La risposta del consigliere comunale scaligero è piuttosto semplice: «Sarebbe un gran caos».

Qual è il motivo di tale convinzione da parte di Flavio Tosi? Tutto passa per Matteo Salvini. Quest'ultimo, infatti, secondo l'ex sindaco di Verona «da sempre (giustamente) critico nei confronti di Erdogan, è però sostenitore acritico, senza se e senza ma, di Trump». Il presidente Usa, tuttavia, spiega Tosi, «ora però non è più così nemico di Erdogan, anzi. Come la mettiamo? - si domanda dunque Tosi - Con chi starebbe l'Italia dei sovranisti? Con Trump (e quindi con Erdogan)?». L'analisi geopolitica internazionale tosiana prosegue, arrivando a coinvolgere anche la Russia: «Lo stesso si può dire nei rapporti tra Putin e gli Stati Uniti - argomenta ancora Tosi - con chi starebbe Salvini, con l'amico Trump o con Putin?».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine l'ultima critica a Salvini ed al sovranistmo, l'ex sindaco di Verona la riserva sul terreno delle amicizie interne all'Unione Europea, dove la Lega salviniana occhieggia da sempre al gruppo di Visegrad: «Lo stesso vale - incalza dunque Tosi - per i rapporti coi sovranisti di Visegrad, Orban & C., amici di Salvini ma nemici dell'Italia, essendo quelli più inflessibili sul nostro debito. Insomma, - conclude la sua disamina politica il consigliere Flavio Tosi - Il sovranismo, come dico da tempo, alla resa dei conti è un cortocircuito. Nel peggiore dei casi porta alle guerre, nel migliore alla labirintite».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in vigore la nuova ordinanza firmata da Zaia: cosa cambia a Verona

  • Coronavirus in Germania, la testimonianza di un veronese: «Niente quarantena e allarmismo in TV»

  • «A Verona 140 mila quintali di fragole da raccogliere: servono 3 mila lavoratori»

  • Coronavirus, nuovi casi positivi a Verona ma rallentano ricoveri e decessi

  • In 24 ore 15 morti positivi al virus nel Veronese: frenano contagi e ricoveri. Veneto: 9.177 casi

  • Da Brescia a Verona, per 15 dottoresse ed infermiere "future spose" in regalo la torta

Torna su
VeronaSera è in caricamento