rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Tosi a Vicenza: "Patto di stabilità? Io lo chiamerei patto di stupidità"

I sindaci veneti si sono ritrovati a Vicenza, su invito del primo cittadino vicentino Achille Variati, per fare il punto sulla spending review dando il via a quella che definiscono "rivolta"

"Il patto di stabilità? In realtà è un patto di stupidità". Così Flavio Tosi, sindaco di Verona e segretario del Carroccio in veneto, è intervenuto alla riunione dei sindaci dei capoluoghi del Veneto che, su invito del primo cittadino vicentino Achille Variati, si sono ritrovati a Vicenza per fare il punto sulla spending review dando il via a quella che definiscono "rivolta". "Il problema è uguale per tutti: difficile far quadrare i conti" ha detto Tosi.

"Verona dovrebbe ricevere 44 milioni di trasferimenti da Roma, ma lo Stato se li riprende con l'Imu sulla seconda casa. Si potrebbe essere costretti a sforare il patto di stabilità - ha aggiunto Tosi - se si fa questo, non deve essere battaglia isolata, ma va fatta tutti assieme, così da portare il governo a confrontarsi coi comuni uniti. Se ti trovi la maggior parte dei comuni del Nord che sforano il patto, devi fare qualcosa. Questo - ha concluso Tosi - non vuol dire che noi vogliamo violare il patto, ma questo va ridiscusso".

Pre quanto riguarda la questione delle alleanze, Tosi non ha dubbi: "La Lega parlerà di alleanze se il prossimo anno si dovesse votare in Lombardia, mentre, se la giunta Formigoni proseguirà verso la naturale scadenza, il Carroccio verosimilmente andrà da solo alle prossime politiche".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tosi a Vicenza: "Patto di stabilità? Io lo chiamerei patto di stupidità"

VeronaSera è in caricamento