rotate-mobile
Politica

Tosi: "Cosentino? Decisione sbagliata di Bossi"

Il primo cittadino: "Non so se ci sia lo zampino di Berlusconi, parlamento ha commesso un errore"

"La larga maggioranza della Lega ha comunque votato per l'arresto di Cosentino. E' stata una brutta pagina per la politica in generale perché l'immunità parlamentare nasce dal ventennio fascista. Mi sembra che le accuse su Cosentino non rientrino in quelle per l'immunità. Si lasci l'immunità solo per i reati di opinione." Lo ha detto il sindaco di Verona, Flavio Tosi alla Zanzara su Radio 24.

Continua il sindaco leghista: "Dimissioni? Se avesse un ruolo di governo ad oggi si sarebbe dovuto dimettere. Da parlamentare no, se affronta il giudizio come ogni cittadino". Quanto alla scelta della libertà di coscienza sul voto, per Tosi, "Bossi ha sbagliato. Puoi lasciare libertà di coscienza ma dando un'indicazione precisa. Bossi doveva esprimere l'indicazione politica, che all'inizio c'é stata e poi si è creata molta confusione. Il nostro elettorato? E' sconcertato, i cittadini sono perplessi perché prima diciamo una cosa e poi ne facciamo un'altra. Una posizione confusa non è praticabile. Anche alcuni miei parlamentari sono confusi. Questa decisione si aggiunge alla situazione che c'é nel paese: allontanamento degli elettori dal voto, la non riduzione delle indennità di chi sta a Roma. Tutte situazioni imbarazzanti".


E conclude: "Non so se Berlusconi ci ha messo lo zampino. Il voto non è per decidere se arrestare o meno Cosentino: io parlamento decido se la giustizia nei tuoi confronti possa avere il suo decorso o meno. Ed è per questo che il parlamento ha sbagliato. Mi auguro che questo voto non riavvicini Bossi a Berlusconi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tosi: "Cosentino? Decisione sbagliata di Bossi"

VeronaSera è in caricamento