Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Piazza Brà

Tosi: "Un congresso della Lega ora? Ci sono troppe tensioni"

Il sindaco scaligero dice la propria sulla proposta di Roberto Maroni di eleggere un nuovo segretario federale per il Carroccio viso il suo nuovo impegno nella Regione Lombardia

"Ci sono troppe tensioni nel movimento per affrontare un congresso". Lo ha detto Flavio Tosi, riferendosi all'idea del segretrio federale della Lega Nord, Roberto Maroni, di mettere a disposizione il proprio mandato in seno al Carroccio. 

Il sindaco scaligero conferma quindi la sua vocazione nel 'dire la propria opinione', cosa che negli ultimi giorni ha anche alimentato la polemica con il governatore Zaia. La proposta quindi è stata lanciata dallo stesso Maroni al consiglio federale leghista ma Tosi insiste: "Spero che il Consiglio federale respinga la richiesta di congresso e che Maroni, che è stato eletto soltanto a luglio, resti alla guida della Lega: non si può fare un congresso ogni nove mesi, tra l'altro in una situazione post elettorale pesante e carica di tensioni. Adesso questo è il momento di concentrarsi sul nuovo progetto della macroregione del nord, sulle priorità del territorio, non di disperdere le energie in confronti interni".

Maroni però, fin dall'inizio della campagna elettorale, aveva detto che avrebbe lasciato il posto da segretario. "E io - ribatte il primo cittadino veronese - ho sempre detto che invece deve restare, non c'è incompatibilità tra la carica di presidente della Regione e segretario federale della Lega nord. Tra l'altro anche la sede della Lega si trova a Milano... Spostarsi dal Pirellone a via Bellerio non è molto complicato". Sull'ipotesi che possa essere lui stesso il successore di Maroni, il sindaco Tosi ha le idee be chiare: "Non la metto neanche in conto visto che non sono nemmeno d'accordo che si tenga un nuovo congresso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tosi: "Un congresso della Lega ora? Ci sono troppe tensioni"

VeronaSera è in caricamento