rotate-mobile
Politica Borgo Venezia / Via Antonio Pisano

Filobus e cantieri, Tosi: «Tra Ztl, sensi unici e corsie preferenziali si rischia il caos in Borgo Venezia e a San Michele»

Il parlamentare veronese di Forza Italia non ha dubbi: «Si creerà un caos senza precedenti in tutta Borgo Venezia e disagi quotidiani agli automobilisti da Montorio, San Michele e dall’est della provincia diretti verso il centro»

«Con la scusa del filobus, Tommasi ridisegna la viabilità in Borgo Trieste, che sarà tutta a senso unico in uscita verso est, avrà corsie preferenziali e Ztl nelle ore di punta nei suoi snodi fondamentali di via Pisano e viale Spolverini». A dirlo stamattina, sabato 20 aprile, è stato l’ex sindaco scaligero Flavio Tosi, durante una conferenza stampa tenuta all’incrocio di via Pisano e viale Spolverini, in borgo Trieste (frazione di borgo Venezia), dove da qualche settimana sono stati aperti i cantieri del Filobus. Quale sarà il risultato? Flavio Tosi in merito non ha lasciato spazio a dubbi: «Si creerà un caos senza precedenti in tutta Borgo Venezia e disagi quotidiani agli automobilisti che da Montorio, San Michele e dall’est della provincia saranno diretti verso il centro e dovranno inventarsi altri e accidentati percorsi».

Secondo quanto sostenuto stamane dal parlamentare di Forza Italia ed ex primo cittadino di Verona, l'avvio dei lavori non sarebbe stato adeguatamente comunicato ai cittadini: «I residenti e gli esercenti sono inviperiti, - ha dichiarato Tosi - ci sono commercianti che hanno dovuto da un minuto all’altro riprogrammare l’attività, lavoratori che hanno dovuto riorganizzarsi. Disagi che si sarebbero potuti contenere con due righe di preavviso».    

Erano presenti questa mattina con Flavio Tosi anche i consiglieri comunali Patrizia Bisinella (Fare!), Luigi Pisa (Forza Italia), Antonio Lella (Lista Tosi) e Barbara Tosi (Verona per Tosi), nonché i consiglieri tosiani della sesta e della settima circoscrizione e decine di residenti e commercianti di Borgo Trieste. «Il punto vero - ha sottolineato Tosi - è che i grandi problemi ci saranno dopo la chiusura del cantiere, quando questa zona nevralgica di Borgo Venezia sarà totalmente rivoluzionata nella viabilità. In via Pisano e viale Spolverini entrerà in vigore la Ztl nelle ore di punta, quindi prima mattinata, pausa pranzo e intorno alle le 18. Ma qui è pieno di attività commerciali, ce ne sono a decine, una dietro l’altra, nel raggio di due chilometri. Riflettiamo un attimo sui danni che subiranno, i clienti che perderanno. Lo stesso dicasi per le corsie preferenziali che si prolungheranno fino a via Zeviani».

Al centro delle critiche mosse da Tosi all'amministrazione comunale vi è anche quella che l'ex sindaco ha definito come «la decisione grottesca di mettere il senso unico verso est dall’ex Mondadori a San Michele, quindi in via Corsini, via Cernisone, via Fedeli e via Caperle». Sempre secondo Flavio Tosi, infatti ciò «significa mettere in difficoltà le migliaia di persone che dall’est di Verona o dall’est della provincia si muovono verso il centro, il sud o il nord della città. E scaricare tutto su viale Venezia e via Unità d’Italia, che sono già fortemente sottopressione».

Infine, da parte di Flavio Tosi è stata avanzata la richiesta esplicita rivolta all'attuale sindaco Damiano Tommasi di riconsiderare alcune scelte: «Il Filobus è una grande opportunità per allentare la pressione del traffico veicolare, - ha riconosciuto Tosi - ma deve essere accompagnato dalle scelte sagge di chi amministra, altrimenti si genera l’effetto opposto. Chiediamo al sindaco Tommasi di rivedere queste decisioni poco illuminate e di mantenere la viabilità di Borgo Trieste come è sempre stata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filobus e cantieri, Tosi: «Tra Ztl, sensi unici e corsie preferenziali si rischia il caos in Borgo Venezia e a San Michele»

VeronaSera è in caricamento