rotate-mobile
Politica

Tosi boccia la linea Moratti "Una strategia sbagliata"

Il sindaco ospite di Agor: "Nel 2012 presenter il mio programma e spiegher i risultati raggiunti"

Quest'anno le urne si sono aperte a Milano, Napoli, Bologna e Torino. Tra le altre. Il prossimo anno toccherà anche a Verona eleggere il proprio primo cittadino. Il sindaco Flavio Tosi, ospite della trasmissione di Raitre Agorà, detta la linea della campagna elettorale che sarà, basando parte del suo ragionamento anche sui risultati definitivi usciti dalle urne del capoluogo lombardo.

"A Milano è stata sbagliata completamente strategia - spiega - io mi presenterò davanti ai cittadini spiegando il mio programma e i risultati che sono riuscito a raggiungere. Mi voteranno per questo". Una critica alla linea che il Pdl ha deciso di seguire. "Il prossimo anno non potrò mica dire di votarmi perché i comunisti mangiano i bambini - continua Tosi - l'attacco frontale su temi che non c'entrano con la città a Milano non ha pagato. Se prima del ballottaggio si parlerà di persone e programmi la Moratti può ancora vincere. Se si perderà Bossi deciderà cosa fare".


Alla domanda del conduttore su di chi sia la colpa, sottintendendo Berlusconi, Tosi ha risposto: "E' colpa di chi ha impostato la strategia". Nessun problema per quanto riguarda gli equilibri nazionali della maggioranza: "C'è un'alleanza di governo - dichiara il primo cittadino veronese - di cui la Lega Nord fa parte ed è determinante. Noi puntiamo alle nostre priorità di programma, che sono il federalismo fiscale, la sicurezza, le riforme e la sburocratizzazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tosi boccia la linea Moratti "Una strategia sbagliata"

VeronaSera è in caricamento