Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Arsenale, Tosi risponde a Bertucco: "Farebbe meglio a rinfrescarsi le idee"

La polemica innescata dall'opposizione sulla "politica dei divieti" trova la pronta risposta del sindaco scaligero

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Dopo 24 ore arriva la risposta del sindaco Tosi, punzecchiato nella giornata di ieri da Michele Bertucco, capogruppo del Pd in comune, sulla gestione degli spazi pubblici.

Forse al consigliere Bertucco sarebbe utile una passeggiata nella vasca dell’Arsenale per rinfrescarsi, oltre ai piedi, anche le idee: l’uso che della vasca fanno i cittadini veronesi, infatti, non rappresenta il fallimento di quella che lui definisce la “politica dei divieti” dell’Amministrazione Tosi, ma piuttosto la conferma della validità della politica per il decoro urbano. A differenza delle altre fontane cittadine, difatti, in cui è vietato bagnarsi, la vasca dell’Arsenale, la seconda per grandezza in Europa, è stata progettata dallo studio “David Chipperfield Architets” proprio per essere vissuta in pieno dalla popolazione, grazie alla creazione di un velo d’acqua con profondità massima di 5 centimetri, pensato per camminarci senza pericolo: per questo l’articolo 14 del Regolamento di Polizia urbana consente di potersi bagnare nella vasca dell’Arsenale. Il fatto che i veronesi dimostrino di apprezzare in pieno la riqualificazione della vasca e dell’area verde circostante, per la quale l’Amministrazione comunale ha investito complessivamente 1 milione 750 mila euro, è la prova quindi che l’aver restituito alla città questa splendida area verde di valenza storica e ambientale è stata una scelta giusta “. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arsenale, Tosi risponde a Bertucco: "Farebbe meglio a rinfrescarsi le idee"

VeronaSera è in caricamento