menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tav, Campedelli: "I progetti arriveranno a compimento nel 2023"

Ieri l'assessore ha partecipato alla conferenza dei presidenti Cab che serve a fare il punto sui lavori eseguiti e sullo stato attuale delle tratte che riguardano il cantiere Tav-Alta Velocità

Ieri, l'assessore alla Programmazione e Pianificazione territoriale Samuele Campedelli ha partecipato alla Conferenza dei presidenti Cab (Comunità d'azione ferrovia del Brennero), che si è tenuta nella sede della Camera di Commercio di Bolzano.

La riunione annuale fra i presidenti Cab serve a fare ufficialmente il punto sui lavori eseguiti e sullo stato attuale delle tratte che riguardano il cantiere Tav-Alta Velocità, Corridoio Berlino-Palermo Ten-1. Il raddoppio della linea ferroviaria di collegamento al futuro tunnel del Brennero riguarda: l'accesso nord, la tratta austriaca, la galleria di base del Brennero e l'accesso sud dall'Italia. La presidenza Cab, che è a rotazione biennale fra le istituzioni aderenti, passa ora da  Luis Durnwalder/Bolzano a Guenther Platter/Tirolo. 

LE DICHIARAZIONI DELL'ASSESSORE CAMPEDELLI - “La realizzazione della galleria del Brennero e del Corridoio I sono progetti irreversibili, che non si fermeranno e  arriveranno a compimento nel 2023. Lo ha confermato il rappresentante dell'Unione Europea, che è intervenuto ieri alla riunione annuale Cab. L'altra buona notizia è venuta dal commissario del Governo italiano, onorevole Mauro Fabris, che ha confermato l'impegno del nostro Stato a continuare il finanziamento del tunnel. Siamo quindi largamente soddisfatti per le certezze ottenute sul Corridoio Ten 1 e per parte nostra andremo ancora più spediti di prima. Annuncio infatti che stiamo procedendo con le operazioni necessarie al Lotto IV/Trento-Verona, che ricordo essere uno di quelli prioritari, e a breve firmeremo l'accordo con Regione, Comune di Verona e Ferrovie per dare il via libera alla progettazione del tracciato. Siamo dunque assolutamente in linea con i tempi e con il cronoprogramma complessivo dell'infrastruttura. Nel versante italiano sono già stati scavati 14 chilometri di galleria e dove ci sono i cantieri le popolazioni stanno accogliendo l'opera con favore i lavori perché sono stati adeguatamente informati. Lo stesso sforzo informativo avverrà anche quando toccherà a noi visto che si sta realizzando un'intervento da cui la provincia veronese trarrà indubbi vantaggi. Basti pensare che per merci e passeggeri si ridurranno sensibilmente i tempi di percorrenza. Un esempio su tutti: da Innsbruck a Bolzano si passerà dai 120 minuti attuali a meno della metà con 47 minuti. Dal punto di vista economico, la funzione del Quadrante Europa sarà ancora più centrale nello smistamento merci fra il sud e il nord Europa”.      

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento