rotate-mobile
Politica

Sulla rissa al Maffei, dov la novit?

Oggi conta la visibilit. Non la passione politica, non le idee

Si fa un gran parlare dello scontro fisico che c'è stato al Maffei per un volantinaggio "di destra" contestato da liceali "di sinistra". E si è venuti alle mani? Rissa? O aggressione con susseguente reazione, legittima o no, lo stabilirà la magistratura se questi giovani vi si rivolgeranno.

Da ex maffeiano, attivista politico dai tempi del ginnasio, io dico: qual è la novità ? Ve lo dico io, qual è. Il vittimismo, il protagonismo, la carenza di valori. Sono uscito dal Maffei nel 1970, e poi ho assistito dall'Università agli anni di piombo, ma questa è un'altra storia.

Al Maffei si volantinava tutti i giorni, tutti i giorni si litigava, ci si guardava in cagnesco, magari ci si spintonava, ma non si andava al pronto soccorso e poi a piangere dai giornalisti facendosi fotografare ed ergendosi a vittime. La notte poi: si andava in giro ad attaccare manifesti, e reciprocamente si staccavano i manifesti degli altri. Se ci si incontrava, non ci si salutava certo affettuosamente.

Oggi no! Conta la visibilità. Non la passione politica, non le idee. No. Ma attenzione, non siate così stupidi da replicare gli anni 70! Lì hanno sparato. Fermatevi prima. Lo dice un ex giovane liberale, che insieme a pochi amici (noi liberali siamo sempre stati molto pochi) denunciava gli opposti estremismi. Chiudo con una considerazione molto precisa.


Casa Pound organizza un dibattito? Ne ha diritto. Cercare di impedire i dibattiti è sempre sbagliato. Sempre. E chissà perchè (e questa è una considerazione di parte, perchè io non sono uno che si finge super partes) è sempre da sinistra che si vogliono impedire agli altri i dibattiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulla rissa al Maffei, dov la novit?

VeronaSera è in caricamento