rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Politica

Su Ca del Bue c' troppa disinformazione

La denuncia di Verona Reattiva, preoccupata dalla presenza di scorie tossiche

Non si arrestano le polemiche su Ca’ del Bue. Questa volta la denuncia è di Verona Reattiva, che ha assistito alla riunione della 7ª Circoscrizione, svoltasi ieri, che prevedeva la discussione dello stato dei lavori dell’inceneritore.


“Vr” denuncia la scarsa informazione intorno al progetto Ca’ del Bue, problema che colpisce, secondo l’associazione, anche i rappresentanti dei cittadini. La preoccupazione maggiore è sulle scorie. Le ceneri post combustione, pari al 25% del materiale in ingresso, verranno seppellite nella discarica, attualmente sotto sequestro, di Ca’ Filissine a Pescantina, mentre la frazione nociva, pari al 5% del combustibile, dovrà essere trattata come le scorie nucleari e stoccate in una discarica ad hoc, probabilmente nelle dimesse miniere di salgemma tedesche. Ciò non toglie la presenza di materiale tossico, anche se di transito, e la preoccupazione che un eventuale incidente possa sprigionare polveri nocive nell’aria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Su Ca del Bue c' troppa disinformazione

VeronaSera è in caricamento