Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica Porto San Pancrazio / Via Campo Marzo

Stop a Ca' del Bue: "Puntare su riciclo e su una gestione moderna dei rifiuti"

Dal M5S scaligero arrivano parole di gioia per la notizia dello spegnimento dell'inceneritore: "È un'ottima notizia. Non conviene più incenerire. Ecco cosa accade quando questi impianti vengono messi a mercato: rivelano la loro anti economicità"

"È un'ottima notizia lo spegnimento definitivo dell'inceneritore veneto. In sostanza non conviene più incenerire. Ecco cosa accade quando questi impianti vengono messi a mercato: rivelano tutta la loro anti economicità", queste le parole del deputato del Movimento 5 Stelle Mattia Fantinati, alla notizia dello spegnimento dei forni di Ca' del Bue, per il quale aveva già espresso tutta la sua gioia anche il sindaco di San Martino Valerio Avesani. "L'alternativa è il il riciclo e andare verso i rifiuto zero - ha proseguito Fantinati -. Questa è la strada maestra per la gestione del ciclo dei rifiuti. Ma il governo che vuole costruire nuovi inceneritori vuole farci piombare nel medioevo. Tanto a pagare sono i cittadini con i contributi in bolletta". 

"Ora vogliamo una gestione moderna dei rifiuti del Comune di Verona - ha affermato invece il capogruppo comunale M5S Gianni Benciolini -. Raccolta differenziata spinta, riuso, riciclo e soprattutto accordi con la GDO per la riduzione dei rifiuti ed in particolare degli imballaggi. Vigileremo attentamente che la piattaforma di Ca del Bue non diventi nuova o vecchia sede di idee e progetti di dubbia sostenibilità ambientale come i biodigestori, che se realizzati male, possono essere molto inquinanti, oltre a possibili idee di revamping dell'inceneritore a letto fluido per bruciare rifiuti speciali, come fece il sindaco di sinistra Zanotto". 

Così invece il Presidente Carcangiu della Settima circoscrizione: "Fin dal nostro primo insediamento in circoscrizione nel 2012 ci siamo impegnati per dimostrare l'inutilità e la dannosità dell'inceneritore. Ora accogliamo con piacere la notizia soprattutto con un occhio di riguardo ai cittadini che hanno sollevato e affiancato il M5S nella lotta contro un mostro inquinante come l'inceneritore. Ricordiamo che, grazie all'intervento del M5S veronese alla conferenza tecnica stato-regioni sull'art. 35 dello Sblocca Italia, abbiamo fatto stralciare proprio l'impianto di Ca del Bue."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop a Ca' del Bue: "Puntare su riciclo e su una gestione moderna dei rifiuti"

VeronaSera è in caricamento